Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Afragola, controlli ad “alto impatto” dei carabinieri nel Rione Salicelle

Trovato perfino “ariete” per sfondare porte

Afragola, controlli ad “alto impatto” dei carabinieri nel Rione Salicelle
13/02/2014, 13:24

AFRAGOLA - I carabinieri della compagnia di Casoria insieme a colleghi del nucleo cinofili di Napoli hanno effettuato un servizio ad “alto impatto” nel rione “Salicelle", sottoponendo a perquisizioni personali e domiciliari personaggi pregiudicati o d’interesse operativo della zona.
Subito dopo l’irruzione sono stati rinvenuti e sequestrati a carico di ignoti 260 grammi di hashish in stecchette, frettolosamente abbandonati da pusher all’arrivo dei carabinieri, nonché 12 cartucce per pistole di vario calibro, 5 artifici esplosivi artigianali “cipolle”, 5 fumogeni “cobra”e un sorta di ariete da sfondamento, un passamontagna.
Sono state tratte in arresto per furto aggravato e continuato di energia elettrica 4 donne: Iuliano Marianna, 29 anni, Musto Anna, 57enne, Berrini Angela, 50 anni e Bizzarro Maria, 38 anni, tutte del luogo.
Attraverso allacciamenti diretti alla rete dell’enel avevano escluso la registrazione dei consumi impedendo il passaggio dai contatori delle loro abitazioni all’energia consumata.
Altre due persone, un 58enne e una 31enne, sono state denunciate in stato di libertà per lo stesso reato.
11 persone sono state denunciate per l’occupazione abusiva di 13 garage del rione, fatto accertato insieme a personale della locale polizia municipale.
Un 30enne, edificante sabino, già noto alle ffoo, e’ stato arrestato perché trovato in possesso nel corso di perquisizione domiciliare di 22 confezioni di marijuana (22 grammi) e di 225 euro in banconote di piccolo taglio ritenuti provento di attività illegale.
Arresto anche per civile emanuele, 33enne, già noto alle forze dell'ordine, trovato in possesso nel corso di perquisizione domiciliare di 120 stecche di sigarette di contrabbando di varie marche che deteneva a fini di vendita.
Un 24enne e una 50enne sono stati denunciati per aver gestito abusivamente un autolavaggio all’interno di un’area di circa 50 mq.
I controlli all circolazione stradale hanno portato alla contestazione di 15 violazioni al codice (tra le quali 7 per mancanza di copertura assicurativa e 3 per mancanza di casco).
Gli arrestati sono tutti agli arresti domiciliari in attesa di rito direttissimo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©