Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'aggressore non avrebbe agito per motivi politici

Aggredita la parlamentare Mara Lapia (M5S): una costola rotta ed altre lesioni


Aggredita la parlamentare Mara Lapia (M5S): una costola rotta ed altre lesioni
17/12/2018, 10:01

NUORO - E' stata una aggressore violenta quella subita sabato da Mara Lapia, parlamentare del Movimento 5 Stelle, mentre era al supermercato. E' stato prima il collega Francesco D'Uva a parlarne su Facebook, poi la stessa Lapia ne ha parlato all'Ansa. Mentre era al supermercato, la Lapia ha subito una prima aggressione verbale da parte di un uomo, che si è protratta per un po'. Prima di andarsene la parlamentare ha visto l'uomo che prendeva l'auto per andare via e ha scattato una foto alla targa. L'aggressore se ne è accorto, è sceso e ha raggiunto la donna, sferrandole un pugno al petto e poi un calcio al fianco mentre lei era a terra. Dopo di che se ne è andato. La Lapia è stata portata immediatamente in ospedale, dove le è stata diagnosticata una costola fratturata ed altre costole incrinate. Inoltre è stato leso anche il polmone, cosa che ha creato qualche problema di respirazione. In totale, la prognosi è di 30 giorni. L'aggressore sarebbe già stato identificato e si tratterebbe di una persona che in passato aveva già aggredito altre donne.

Questa è la versione su cui starebbe indagando la Polizia. Ma da ieri sera su WhatsApp si sta diffondendo un file audio in cui una voce femminile - che sembrerebbe essere una infermiera del pronto soccorso - racconta una versione differente dei fatti. Cioè che la Lapia avrebbe avuto un litigio verbale con un uomo e sua madre, litigio durante il quale avrebbe ripreso l'uomo e gli avrebbe intimato di lasciare lì i suoi documenti, dicendo: "Ma lei sa chi sono io?". Durante il litigio verbale, la madre dell'uomo avrebbe toccato la spalla della parlamentare, che si sarebbe lasciata cadere a terra, lamentando di essere stata aggredita e spinta. Versione che poi avrebbe ripetuto alla Polizia. Mentre la voce che ha registrato l'audio ha detto di aver raccontato alla Polizia la propria versione dei fatti e di essere stata più volte interrogata sui dettagli del fatto. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©