Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Brutto episodio avvenuto a San Sebastiano al Vesuvio

Aggredita moglie dell’imprenditore che denunciò il racket


Aggredita moglie dell’imprenditore che denunciò il racket
19/01/2011, 14:01

SAN SEBASTIANO AL VESUVIO- I carabinieri di San Sebastiano al Vesuvio ai comandi del maresciallo Tamburrano sono al lavoro per far luce su un’aggressione avvenuta a San Sebastiano ai danni di Giuseppina Esposito, la moglie di Luigi Orsino l’imprenditore vesuviano vittima del racket che denunciò i suoi estorsori e continua a vivere una vita non proprio normale a causa del suo coraggio. La dinamica dell’aggressione si riassume così: un uomo sbucato dal buio ha colpito alla nuca la donna  facendola cadere per le scale, e poi, prima di fuggire, l’ha minacciata. Subito avvertiti i carabinieri sono corsi sul posto, Giuseppina Esposito è andata in ospedale per un controllo anche se più che danni fisici ha riportato un forte choc.  Il presidente dell’associazione antiracket di Portici Sergio Vigilante ha detto di essere vicino alla famiglia Orsino, sconvolta per questo ennesimo caso di violenza a loro spese “anche se – ha dichiarato – da come si è svolta l’aggressione sono portato a pensare che non si tratti di un agguato di matrice camorristica, tendo dunque ad escludere questa pista, confido nel lavoro delle forze dell’ordine e mi auguro che presto questa famiglia possa ritrovare la serenità che merita” ha concluso. I carabinieri intanto hanno rafforzato la sorveglianza all’abitazione dell’imprenditore con passaggi più frequenti da parte dei militari aumentando il livello di attenzione nei loro riguardi.

Commenta Stampa
di Simona Buonaura
Riproduzione riservata ©