Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Aggredito bengalese a Roma


Aggredito bengalese a Roma
13/02/2009, 19:02

"Nero devi chiudere l'attività". Questo un gruppo di italiani avrebbe gridato ad un cittadino del Bangladesh, proprietario di un negozio nel quartiere multietnico di Roma dell'Esquilino, prima di colpirlo con una bottiglia in testa. Il titolare italiano di un bar di via Giolitti, stessa strada dove si affaccia il negozio del bengalese, un internet point con annessa rivendita di alimentari, ha aggredito l'immigrato.

Movente della spedizione punitiva sembra sia una questione di concorrenza: il bengalese vende le bibite ad un prezzo inferiore del bar. Il bengalese è stato portato in ospedale. Il proprietario del bar è stato fermato dalla polizia e si trova ora negli uffici del commissariato Esquilino. Nello stesso quartiere tre giorni fa un ragazzo italiano aveva tentato di dare fuoco ad un bengalese. Il ragazzo, fermato e poi scarcerato, ha negato successivamente di avere compiuto il gesto definendosi "antirazzista".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©