Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Reso noto l'esito delle perizie psichiatriche

Aggressione a Berlusconi, Tartaglia incapace di intendere


Aggressione a Berlusconi, Tartaglia incapace di intendere
25/06/2010, 18:06

MILANO – E’ stato giudicato incapace di intendere e di volere Massimo Tartaglia, l'uomo che il 13 dicembre scorso scagliò una miniatura del Duomo di Milano contro il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, colpendolo al viso. A stabilirlo, un pool di psichiatri incaricati dal Gip di Milano.  
La prossima udienza del processo con il rito abbreviato per Tartaglia si terrà il 29 giugno. L'uomo deve rispondere di lesioni aggravate.
Nell'aggressione il presidente del Consiglio subì, infatti, lesioni giudicate guaribili in 40 giorni.
Tartaglia fu immediatamente arrestato dopo aver scagliato il souvenir sul volto al premier e, dopo un periodo in carcere, attualmente si trova agli arresti domiciliari in una struttura terapeutica dove è seguito e curato. Il premier non si è costituito parte civile.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©