Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Proseguono le indagini per cercare l’uomo

Aggressione a Betori: rilasciati 2 dei 6 sospetti

Unanime arriva la condanna al gesto

Aggressione a Betori: rilasciati 2 dei 6 sospetti
05/11/2011, 12:11

FIRENZE - Proseguono a ritmo serrato le indagini per cercare di individuare l’uomo che ha sparato ieri sera, nel cortile della Curia di Firenze, ferendo il segretario di monsignor Giuseppe Betori, il 42enne don Paolo Brogi, che fortunatamente è fuori pericolo.
È scattata una vera e propria caccia all’uomo, in base alle descrizioni fornite e in base ai video che si stanno passando in rassegna. Questa mattina era pari a sei il numero dei sospetti portati in Questura e sottoposti alla prova dello stub, per verificare se abbiano sparato. Due dei sei uomini bloccati sono stati però rilasciati. Si tratta del barbone trovato in piazza Santo Spirito con una pistola rivelatasi essere poi una scacciacani, e uno dei cinque sottoposti al guanto di paraffina per vedere se aveva sparato. Sono ancora in corso, invece, gli accertamenti sulle altre quattro persone che sono state fermate nella notte e che corrispondono alla descrizione dell’aggressore (barbetta, capelli brizzolati, tra i 65 e 70 anni).
La Questura ha anche acquisito i filmati delle videocamere di sorveglianza dei negozi adiacenti la Curia, nella speranza che contengano immagini nitide dell’uomo che ha sparato. Intanto, le misure di sicurezza a protezione della Curia e dell’arcivescovo sono state rafforzate, mentre dal mondo della politica e delle istituzioni si è levata una condanna unanime.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©