Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Aveva ottenuto lo status di rifugiato politico

Aggressione a Milano, ghanese non poteva esser espulso

Pdl e Lega sollevano polemiche in tema di immigrazione

Aggressione a Milano, ghanese non poteva esser espulso
12/05/2013, 11:48

MILANO – Mada Kabobo, il 31 ghanese che oggi a Milano ha ucciso una persona e ferito altre quattro a colpi di piccone, e' immigrato irregolarmente in Italia, ma non puo' essere espulso. Nel 2011 l'uomo, sbarcato presumibilmente in Puglia, chiede asilo politico in Italia, richiesta respinta dal tribunale regionale. Il 31enne fa pero' ricorso e risulta quindi inespellibile, perche' non puo' essere allontanato prima della definizione della sua vicenda giuridica.

Nell'agosto del 2011, come ricostruito dai carabinieri che indagano sulla vicenda, Kabobo viene coinvolto in una rivolta in un centro di accoglienza a Bari. Arrestato per furto aggravato, violenza e resistenza, avanza una richiesta di asilo politico. Una volta rigettata la richiesta, fa ricorso e, in attesa di un pronunciamento del tribunale, viene scarcerato a Lecce nel febbraio 2012. Il 31enne lo scorso aprile ricompare a Milano nel corso di un controllo in viale Monza. Non potendo essere espulso, pur essendo presente irregolarmente sul territorio nazionale, viene rilasciato dalle forze dell'ordine.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©