Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Aggressione a transessuale: scarcerato l'ex convivente. L’Associazione Trans Napoli chiede giustizia


Aggressione a transessuale: scarcerato l'ex convivente. L’Associazione Trans Napoli chiede giustizia
10/10/2012, 15:44

Napoli, 10 settembre 2012 – L’Associazione Trans Napoli chiede giustizia per l’aggressione subita dalla sua presidente, Loredana Rossi, da parte del cittadino rumeno Lupu Ionut, da lei due volte denunciato per percosse ed estorsione.

Ionut, trattenuto a Poggioreale per qualche giorno, è stato scarcerato ieri esponendo la Rossi ad una possibile nuova richiesta estorsiva e ad eventuali ritorsioni da parte della rete di amici del rumeno, anche loro denunciati per minacce.

La Rossi, cui sono stati diagnosticati un trauma cranio-facciale e diverse contusioni, ha deciso di sporgere denuncia dopo l’ennesimo atto di violenza dovuto al suo rifiuto di consegnare a Ionut altro denaro, che il rumeno otteneva con minacce e percosse continue.

Oggi Loredana Rossi, insieme all’associazione da lei fondata per la difesa della dignità e dei diritti delle persone transessuali, chiede che sia fatta giustizia e che il suo caso non sia oggetto di discriminazione perché riguarda una persona transessuale.

«è impossibile che una persona transessuale non abbia neanche il diritto alla giustizia – dice la Rossi - . Lupu è stato a lungo il mio convivente ma trovo assurdo che, dopo averlo denunciato per la seconda volta, dopo che avevo anche deciso di lasciarlo da 15 giorni per i suoi comportamenti violenti, sia stato scarcerato senza alcun riguardo per ciò che ha fatto e che potrebbe ancora fare. Mi sento picchiata due volte, prima dal mio aggressore e poi dalla giustizia. E questo avviene a poche settimane dal T-door, il giorno della memoria delle persone transessuali vittime di violenza».  

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©