Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Solidarietà da tutti i partiti

Aggressione al Premier: lo sdegno del mondo politico


Aggressione al Premier: lo sdegno del mondo politico
13/12/2009, 22:12

Dopo l’aggressione subita da Berlusconi, il mondo politico non ha esitato ad esprimere massima solidarietà al Premier.

“Un’aggressione vigliacca, esemplificativa di un clima di odio di cui è principale responsabile chi del confronto politico ne ha fatto uno strumento di istigazione alla violenza”. Lo afferma il Sottosegretario all’Economia e coordinatore regionale del Pdl, Nicola Cosentino, nel commentare l’aggressione di cui è stato vittima il Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, a Milano.
È auspicabile – aggiunge il parlamentare – che certe espressioni verbali, utilizzate con sin troppa facilità da alcuni leader dell’opposizione, siano banditi dal dizionario della politica”.
Colpevole – conclude Cosentino - non è solo chi materialmente aggredisce una persona, ma anche e soprattutto chi ne istiga certi comportamenti”.

Sul grave atto di violenza che ha visto protagonista il Premier Berlusconi,è intervunto l'esponente partenopeo del Popolo della Libertà, Rosario Lopa,che afferma,più che scontata solidarietà,il mondo della politica deve interrogarsi sul clima di alta tensione sociale e politco che in questo periodo vede protagonista il nostro paese.Quello di oggi,ribadisce Lopa, è la concretizzazione di un'atteggiamento irresponsabile di determinati ambienti,non solo politici, ma anche sociali e dell'informazione.Bisogna essere protagonisti, ha concluso Lopa, di una serie di iniziative, che vadano a tutelare l'immagine del paese e portino, quanto prima, ad una pacificazione nazionale contro ogni forma di violenza.

Clorinda Boccia Burattino, responsabile regionale del movimento delle “Donne Azzurre” esprime solidarietà e vicinanza al Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, rimarcando lo sdegno di tutto il movimento contro i professionisti della malapolitica, che con il loro comportamento hanno generato un intollerabile clima di violenza.
Ci auguriamo – conclude la Boccia Burattino di poter tornare presto a vivere in un Paese dove è possibile manifestare liberamente le proprie idee, senza correre il rischio di essere aggrediti”.

«Quello che è successo al Presidente Berlusconi è un brutto film già visto, che mette in serie pericolo non solo la democrazia, ma anche la libertà di tutti». è quanto sostiene Antonio Sicignano, Vice presidente Regionale dei Circoli della Libertà della Campania, in merito all’aggressione subita dal Prmier Silvio Berlusconi.

«Queste vicende – spiega Sicignano - mi ricordano la vergognosa aggressione avvenuta ai danni dell'On. Bettino Craxi all'uscita dell'Hotel Raphael di Roma, dove i soliti militanti della sinistra colpirono il leader del PSI con monetine. Ora hanno sostituito le monetine con statue del Duomo di Milano».

«E' stato creato ad arte – conclude - un clima di forte tensione e di elevato odio nei confronti del Presidente Berlusconi per destabilizzare la sovranità nazionale. Sia ben chiaro, non ci spaventa questo clima da terrorismo e se necessario reagiremo con tutte le nostre forze per difendere la libertà».

Esprimo vicinanza e amicizia al Presidente Berlusconi. Sono preoccupato per la spirale d’odio che viene alimentata da chi oggettivamente sta fornendo copertura alla violenza e al clima intimidatorio che trova in questi episodi il coerente epilogo. E’ la prima volta nella storia Repubblicana, che un Presidente del Consiglio è fatto oggetto di questa violenza fisica. Si tratta del vile gesto di un infame.”
Così Il Ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali Luca Zaia esprime la sua solidarietà al Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi che oggi è stato aggredito a Milano.
Sono assolutamente certo che il Presidente Berlusconi saprà trovar in se l’energia necessaria per continuare a guidare il Paese. Tutti gli italiani per bene oggi, qualsiasi sia il loro orientamento politico e ideologico, danno solidarietà a Silvio Berlusconi. Il mio augurio è quello di una pronta guarigione per il presidente e di una pronta guarigione per il clima politico che grava sul Paese

Commenta Stampa
di Livio Varriale
Riproduzione riservata ©