Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

AGGRESSIONE DI VERONA, ORA SI CERCANO I COMPLICI


AGGRESSIONE DI VERONA, ORA SI CERCANO I COMPLICI
04/05/2008, 19:05

La confessione di Verona è in bell'evidenza nelle aperture di tutti i media italiani. E la cronaca potrebbe sconfinare nella politica, visto che il ventenne gravitava nell'area dell'estrema destra Veneta.

Il ragazzo, ancora non è stata diffusa l'identità, ha parlato in Procura offrendo piena confessione dei fatti del primo maggio, quando Nicola Tommasoli fu aggredito e ridotto in fin di vita - ora è in coma - per aver rifiutato d'offrire una sigaretta.

Le indagini sono tutt'ora in corso, due complici sarebbero scappati all'estero. Ma a far discutere ci sono anche le ultime inchieste di Verona.

Indagati per altre aggressioni ci sono 17 ragazzi. E anche il ragazzo che si è costituito stamattina sarebbe coinvolto in alcuni di questi episodi.

"Un coinvolgimento marginale", tiene a precisare il suo legale, che in un certo senso offre un'ulteriore conferma ai fatti.

Intanto domani comincerà il periodo di osservazione per l'eventuale dichiarazione di morte cerebrale del giovane in coma. 

E iniziano ad arrivare le prese di distanza. Il Veneto Fronte Skinheads esclude che il ragazzo fermato faccia parte del movimento. E Forza Nuova fa lo stesso.

 

Commenta Stampa
di Giulio d'Andrea
Riproduzione riservata ©