Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

AGGRESSIONE RAZZISTA A PARMA: "HO URTATO IL GIOVANE INVOLONTARIAMENTE"


AGGRESSIONE RAZZISTA A PARMA: 'HO URTATO IL GIOVANE INVOLONTARIAMENTE'
10/10/2008, 13:10

Il settimanale Panorama, in edicola oggi, presenta una versione dell'aggressione effettuata dai Vigili Urbani di Parma, contro il ghanese Emmanuel Bonsu, dalla parte dei vigili, quindi estremamente edulcorata. Stranamente, i vigili sono stati autorizzati a parlare col settimanale, consegnandogli anche copia dei verbali di servizio che hanno redatto. Ed è Pasquale F. (che delicatezza, non mettere il cognome! ndr), agente scelto del Nucleo di Pronto Intervento dei Vigili di Parma, che racconta che "a causa della violenza con cui Bonsu si divincolava, non escludo di avere inavvertitamente urtato contro il suo viso". Certo c'è da chiedersi chi menta: se il vigile, contro cui c'è una specifica denuncia per quello che ha commesso, o i tanti testimoni che hanno visto i vigili in borghese che hanno preso il ragazzo di colore, l'hanno ammanettato, buttato a terra e preso a pugni e calci. E i testimoni sono cittadini estranei alla vicenda, addirittura una giocatrice professionista di pallavolo. Quindi non certo sospettabili di antipatie verso i vigili.

Su Panorama viene intervistato anche il Comandante dei Vigili di Parma, Francesco Maria Jacobazzi, che difende i suoi uomini: "Qui nessuno è razzista, se c'è stato qualche errore, è stato fatto in buona fede". E poi conclude con un debole: "Ma se i fatti denunciati dal ragazzo sono successi davvero, qualcuno dovrà risponderne". C'è da credergli?

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©