Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Ucciso con due colpi su un ballatoio ai tribunali

Agguato ad un tunisino legato ai Mazzarella


.

Agguato ad un tunisino legato ai Mazzarella
17/07/2013, 09:42

NAPOLI – Ha cercato in tutti i modi di sfuggire al suo killer Thar Manai, il tunisino ucciso ieri in un agguato nei pressi di Via Tribunali. Ha cercato rifugio in un palazzo in Via Fondaco Monte Piccolo, ma nessuno gli ha aperto. Così raggiunto dal suo carnefice è stato finito con due colpi uno alla schiena ed uno alla testa. L’uomo è stramazzato a terra in una pozza di sangue. Così l’hanno trovato gli uomini del 118 che sono accorsi dopo essere stati allertati da qualcuno. Inutile la corsa in ospedale dove il tunisino è arrivato cadavere. Il pusher tunisino, 46 anni, era considerato vicino al clan Mazzarella, per cui l’ipotesi più accreditata è che l’episodio sia da ricondurre alla guerra tra i sodalizi criminali di San Giovanni a Teduccio e Forcella. La Polizia che segue le indagini non esclude anche la pista dello sgarro che l’uomo avrebbe potuto commettere nei confronti della cosca locale. Intanto le indagini della Questura si concentrano sulle modalità con le quali è stato ucciso l’uomo e sulle dinamiche degli eventi.

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©