Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Nuovo agguato nel napoletano dopo quello di Secodigliano

Agguato camorristico a due affiliati del clan D’Alessandro


Agguato camorristico a due affiliati del clan D’Alessandro
02/05/2011, 14:05

CASTELLAMMARE DI STABIA - Le pistole della criminalità organizzata hanno ripreso a sparare nel napoletano, dopo l’agguato di mercoledì scorso a Secondigliano in cui sono stati uccisi Giuseppe Ferrara, di 55 anni e Giuseppe Parisi, di 48 anni, entrambi affiliati al clan dei "Scissionisti", ieri sera si è consumato un nuovo agguato nei confronti di due giovanissimi ritenuti vicini al clan Camorristico “D’Alessandro”. La sparatoria è avvenuta ieri sera a  Castellammare Di Stabia, in Via Bonito quando ignoti hanno esploso  numerosi colpi d’arma da fuoco contro F.I. 20 anni e V.S. 18 anni già noti alle forze dell’ordine e vicini al Clan che opera nel centro vesuviano.  I due al momento del fatto erano a bordo di una Lancia Y, e non hanno potuto evitare l’impatto con le pallottole. Rimasti feriti, sono stati trasportati d’urgenza presso l’ospedale San Leonardo: il 20enne è stato medicato per ferite da arma da fuoco agli arti inferiori che non sembrano preoccupanti, le condizioni del 18enne, invece,  sono apparse subito più gravi in quanto ha riportato ferite da arma da fuoco all’addome e ad una mano, per questo motivo i sanitari hanno deciso di trasferirlo presso l’ospedale Monaldi in prognosi riservata. Sull’accaduto stanno indagando i carabinieri della locale compagnia che dopo una ricognizione sul luogo dell’agguato hanno repertato 4 bossoli calibro 9, si cerca di capire cosa sta accadendo e se c’è in atto una nuova guerra di camorra per la gestione del territorio o si tratta di una vendetta interna.

 


 

Commenta Stampa
di Simona Buonaura
Riproduzione riservata ©