Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Agrigento: sequestrati due immobili a Cosa Nostra


Agrigento: sequestrati due immobili a Cosa Nostra
21/04/2009, 12:04

La squadra mobile di Agrigento ha sequestrato su ordine della Dda di Palermo due imprese edili con sede a Favara (Agrigento): la Impresa individuale Gerlando Morreale e la Ares Appalti. La misura e' stata adottata nell'ambito dell'inchiesta antimafia denominata "Agora'" e, secondo gli investigatori, si tratta di beni ricondubili a Calogero Costanza e Gerlando Morreale e dunque a Giuseppe Falsone, di Campobello di Licata, ritenuto il numero uno di Cosa nostra in provincia di Agrigento. L'operazione Agora' e' scattata nel dicembre dell'anno scorso quando la Squadra Mobile di Agrigento arresto' sei persone. Secondo gli investigatori - che hanno messo a verbale le dichiarazioni del pentito Maurizio Di Gati - il Centro commerciale che si trova sulla scorrimento veloce Agrigento-Caltanissetta dalla fase della progettazione fino alla costruzione, sarebbe stato controllato da Cosa nostra che si sarebbe prima occupata della vendita del terreno su cui insediare il Centro commerciale, e poi si sarebbe impegnata per ottenere le autorizzazioni necessarie. Le opere sarebbero state concluse da imprese di cui sarebbero titolari gli arrestati e che sarebbero pilotate dal superlatitante Giuseppe Falsone.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©