Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Agropoli, sanzioni per chi non fa la differenziata


Agropoli, sanzioni per chi non fa la differenziata
18/05/2010, 13:05


AGROPOLI (Sa) - Un cittadino agropolese scoperto mentre depositava, fuori dagli orari consentiti, rifiuti in una strada della Collina San Marco. Oltre alla sanzione amministrativa, è scattato anche il deferimento all’autorità giudiziaria per i reati penali di minaccia ed oltraggio a pubblico ufficiale. E’ il risultato dei controlli effettuati nei giorni scorsi dalla Polizia Municipale in merito all’osservanza dell’ordinanza sindacale afferente la normativa sui rifiuti. Sulla quasi totalità del territorio agropolese, infatti, è stato attivato il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta, mentre per alcune zone sono in funzione le isole ecologiche. Tra le problematiche riscontrate, il mancato rispetto delle modalità stabilite per il conferimento, che prevedono giorni e orari determinati in relazione alla tipologia di rifiuto. Pugno duro, quindi, dell’amministrazione comunale per chi non rispetta orari e modalità di conferimento dei rifiuti. «L’amministrazione comunale – afferma il sindaco Franco Alfieri – è impegnata fortemente affinchè il servizio di raccolta differenziata funzioni al meglio. Purtroppo, siamo costretti a constatare l’inciviltà di alcuni cittadini che non rispettano minimamente le regole di conferimento di rifiuti, con la conseguenza che alcune zone sono state trasformate in vere discariche a cielo aperto. Per questo motivo abbiamo chiesto maggiore attenzione alla Polizia Municipale nel monitoraggio e controllo e, soprattutto, nell’essere rigidi nel sanzionare i trasgressori». «E’ importante e fondamentale – aggiunge l’assessore all’ambiente, Antonio Pepe – che siano rispettate regole, modalità, giorni e orari di conferimento per il buon funzionamento della raccolta differenziata. Solo con la collaborazione di tutti è possibile raggiungere i risultati e la percentuale del 50% che il Ministero ci impone per il 2011».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©