Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Agropoli, sindaco Alfieri annuncia battaglia a difesa dell’ospedale


Agropoli, sindaco Alfieri annuncia battaglia a difesa dell’ospedale
07/05/2010, 11:05


AGROPOLI - In merito alle notizie degli ultimi giorni, riportate dagli organi di stampa, relative alla riorganizzazione delle rete ospedaliera e territoriale campana, che prevede la dismissione e la riconversione del presidio ospedaliero di Agropoli, interviene il sindaco Franco Alfieri: «E’ emersa nuovamente negli ultimi giorni la possibilità concreta del depotenziamento dell’ospedale civile. Per quello che abbiamo potuto constatare dalla stampa – e non da atti ufficiali – la nostra struttura ospedaliera è destinata ad essere riconvertita in polo specialistico con conseguente perdita del pronto soccorso con l’uscita dalla rete dell’emergenza. Se ciò dovesse essere confermato saremo in presenza di un fatto gravissimo. Agropoli, ancora una volta, viene penalizzata a discapito delle valutazioni oggettive che da sempre abbiamo evidenziato a difesa dell’ospedale e del diritto alla salute. Nelle scelte del sub commissario Zuccatelli evidentemente non si è tenuto conto dei dati di accesso, il più alto dell’ex Asl Sa3, della posizione strategica sul territorio e soprattutto del vasto bacino di utenza con una popolazione residente di 70 mila persone che nella stagione estiva arriva a 400 mila. Ci siamo sempre attivati interessando quanti di competenza in tutte le sedi istituzionali, convocando un consiglio comunale straordinario durante il quale sono stati assunti impegni precisi da rappresentanti politici, abbiamo affiancato la battaglia di sindacati e cittadini. Ma oggi, purtroppo, ci troviamo ad affrontare la stessa problematica, nonostante sia cambiato il colore del governo regionale. Come amministrazione comunale – dice il sindaco di Agropoli Franco Alfieri - annunciamo battaglia per scongiurare questo torto e siamo pronti ad affiancare i cittadini, i lavoratori e i sindacati. Ci aspettiamo, al tempo stesso, che gli esponenti locali del centrodestra, sempre puntuali a fare demagogia e ad accusare il nostro impegno sull’ospedale, di dimostrare ora la loro capacità di interloquire concretamente con la nuova giunta regionale di centrodestra e di portare soluzioni definitive».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©