Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La figlia di Wanna Marchi soffre di artrite reumatoide

Ai domiciliari Stefania Nobile, condannata a 9 anni di reclusione


Ai domiciliari Stefania Nobile, condannata a 9 anni di reclusione
25/11/2010, 11:11

MILANO - Il Tribunale di sorveglianza di Bologna ha concesso a Stefania Nobile, figlia di Wanna Marchi, gli arresti domiciliari, nonostante la condanna a nove anni di reclusione ricevuta solo un anno fa, insieme alla madre. La causa della richiesta, avanzata ai difensori, sta nel fatto che la donna soffre di artrite reumatoide; tanto che già pochi mesi dopo l'inizio della sua detenzione aveva usufruito di un permesso speciale per curarsi.
Stefania Nobile e Wanna Marchi furono condannate per le truffe e le appropriazioni indebite ottenute grazie alle loro reclame televisive in cui, con la complicità del sedicente mago Mario Pacheco Do Nascimiento, garantivano di togliere il malocchio a chiunque ne fosse stato colpito. Dopo di che mandavano a casa di chi telefonava un pezzo di sale che si sarebbe dovuto sciogliere in un bicchiere d'acqua; altrimenti significava che c'era un malocchio in corso. Dato che era impossibile che tanto sale si sciogliesse in un solo bicchiere d'acqua (ci sarebbe voluto almeno un pentolino), molti ritelefonavano preoccupati ed allora madre e figlia somministravano rituali purificatori, inutili ma a carissimo prezzo.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©