Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ironia sul ritardo del volo causato dal re del Marocco

Air France denunciata per una battuta di un suo pilota

"Per un indennizzo, dovete rivolgervi al Palazzo Reale"

Air France denunciata per una battuta di un suo pilota
11/02/2013, 19:12

PARIGI (FRANCIA) - La compagnia aerea Air France è stata denunciata per colpa di una battuta irriverente pronunciata da uno dei suoi piloti. L'uomo è stato accusato di aver ironizzato sul re del Marocco, Mohammed VI. Il 5 dicembre scorso, la partenza dell'aereo da Casablanca a Parigi venne ritardata a causa dell'atterraggio del jet del re. La torre di controllo vietò all'aereo di decollare almeno fin quando il re non avesse raggiunto il salone d'onore dello scalo. Il pilota prima spiegò i motivi del ritardo ai passeggeri e poi aggiunse ironicamente: "Se volete un indennizzo, dovete rivolgervi al Palazzo reale di Rabat". Non tutti i passeggeri hanno colto l'ironia. Alcuni hanno sporto denuncia contro i responsabili dell'Air France, incluso il pilota per diffamazione. Così il tribunale di Bobigny, vicino Parigi, ha avviato la causa. Secondo radio Rtl, il 'Collettivo del volo AF2497', creato per l'occasione, vuole anche ottenere una copia delle registrazioni audio di quel volo. Intanto il numero uno di Air France, Alexandre de Juniac ha inviato a ogni passeggero le scuse ufficiali della compagnia e ha chiesto al pilota di evitare nuovi scivoloni. Ai passeggeri quelle scuse non sono bastate e in una lettera hanno ricordato che "il Marocco non è più un protettorato francese e non è neanche una colonia francese o una repubblica delle banane".

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©