Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Tra i principi della Chiesa Crescenzio Sepe

Al Conclave un figlio di Napoli


.

Al Conclave un figlio di Napoli
13/03/2013, 10:42

NAPOLI - Fa sempre un certo effetto sentire questa espressione, viene sempre la pelle d'oca quando il maestoso portone della Cappella Sistina si Chiude per permettere al collegio cardinalizio di meditare e trovare un accordo per l'elezione del nuovo pontefice; e fa ancora più effetto quando in questo contesto annoveriamo un figlio di Napoli, Crescenzio Sepe, l'arcivescovo metropolita della città del sole, uomo pratico e intelligente, esempio di coraggio e intraprendenza. Un conclave importante, un'epoca storica fondamentale per capire dove siamo diretti, e quel'è il disegno divino che regola le nostre azioni. Hanno giurato i cardinali e si apprestano a nominare il successore di San Pietro sul trono della Chiesa, quella stessa Chiesa che oggi, al fianco della gente, combatte quotidianamente contro la criminalità, contro la crisi e l'assenza di speranza. Da Napoli l'esempio che la Chiesa è e resta l'ultimo baluardo di fede, e di vita nella convinzione che alla riapertura della cappella Sistina avremo un'altro pastore che pascerà il gregge di Dio.

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©