Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La Questura di Oristano conferma. Festa in Sardegna

Al Jazeera: Rossella Urru è stata liberata

La Farnesina non si sbilancia: “Sono in corso le verifiche”

Al Jazeera: Rossella Urru è stata liberata
03/03/2012, 13:03

ROMA - Rossella Urru, la cooperante italiana rapita il 23 ottobre nel sud dell’Algeria, sarebbe stata liberata. La notizia, circolata inizialmente su Tweetter, ha trovato conferma da parte della Questura di Oristano, ma la Farnesina, per il momento, non si pronuncia ancora e si limita a dire che sono in corso delle verifiche per accertare la veridicità della liberazione.
A parlare di Rossella Urru libera sono diverse testate, tra cui “Dakaractu”, giornale senegalese che cita fonti della sicurezza della Mauritania e “Sahara Media”, sito mauritano.
Secondo quanto riferito da Al Jazeera, la 27enne cooperante sarda, rapita da Al Qaeda in Algeria, sarebbe stata liberata insieme ad Ely Ould Mokktar, un militare della Mauritania, rapito il 20 dicembre scorso vicino al confine con il Mali. Secondo il sito, i due sarebbero stati rilasciati in cambio della scarcerazione, in Mauritania, di un terrorista Tuareg, Abdel Rahman Ould Madou.
Nessuna conferma per il momento anche da parte del comitato internazionale per lo sviluppo dei popoli (Cisp), per cui lavora la cooperante. L’Ong, spiega una portavoce, sta verificando l’informazione, ma a quanto pare la Urru e il poliziotto mauritano arriveranno oggi con un aereo a Bamako, capitale del Mali.
Una conferma arriva anche da alcuni familiari della cooperante. Uno zio della ragazza ha riferito che i carabinieri del paese stanno cercando di raggiungere il padre di Rossella Urru, uscito questa mattina presto per andare in campagna, senza il cellulare. A Samugheo si respira un clima di grande contentezza.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©