Cronaca / Sanità

Commenta Stampa

L'iniziativa sarà presentata domattina nella struttura

Al San Paolo sportello d'ascolto per familiari dei pazienti


Al San Paolo sportello d'ascolto per familiari dei pazienti
14/10/2009, 22:10

Aprire sempre più l’ospedale al territorio anche attraverso l’attivazione di sinergie e collaborazioni con le associazioni di volontariato che operano su quel territorio. All’ospedale San Paolo di Napoli nasce lo “sportello” di ascolto che consentirà ai familiari dei pazienti ricoverati di interfacciarsi con operatori formati alla relazione d’aiuto, all’ascolto, al supporto psicologico e alla guida. L’iniziativa,  che coinvolgerà  personale ospedaliero e operatori del volontariato, sarà rivolta anche agli stessi pazienti ricoverati, per offrire loro la possibilità di “chiacchierare” con persone esperte disposte ad “ascoltare”. Lo “sportello” di ascolto verrà presentato domani, giovedì 15 ottobre, a partire dalle ore 9, presso il presidio di Fuorigrotta, all’interno del Convegno “L’incontro con l’altro. Spunti etici e psicologici sull’umanizzazione della relazione d’aiuto in campo sanitario”. L’umanizzazione della relazione d’aiuto in campo sanitario rappresenta oggi una problematica di grande rilevanza sociale. “Abbiamo scelto di presentare la nostra iniziativa all’interno di questo incontro- spiega Maurizio Di Mauro direttore sanitario dell’ospedale San Paolo- perché riteniamo di fondamentale importanza l’attivazione di corrette strategie di comunicazione e di quant’altro possa essere utile per rispondere in modo concreto a chi chiede oltre che il dovuto supporto terapeutico, anche il sostegno psicologico per superare una fase difficile della propria vita, legata all’evento malattia”. Al Convegno, che rappresenta un ulteriore momento di riflessione di un percorso già avviata nel presidio di Fuorigrotta con la nascita dello sportello contro la violenza alle donne, primo esperimento italiano in una struttura ospedaliera, interverranno autorevoli professionalità esperte nel campo dell’etica e della comunicazione, il  prof. Giuseppe Ferraro e la prof.ssa Simona Marino, docenti di Filosofia Morale presso l’Università Federico II di Napoli, il prof. Pasquale Giustiniani, docente di Filosofia Teoretica presso la Facoltà Teologica Meridionale, lo psicologo Corrado Perugino e il dott. Francesco Nitti, esperto in counseling. L’incontro sarà preceduto dall’intervento della dott.ssa Maria Grazia Falciatore, commissario straordinario dell Asl Napoli 1 Centro, e dal dott. Maurizio di Mauro, direttore sanitario dell’ospedale San Paolo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©