Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La rete fognaria sarà collegata all’impianto di depurazione

Al via il bando per la delocalizzazione del depuratore di foce Testene


Al via il bando per la delocalizzazione del depuratore di foce Testene
23/01/2010, 11:01

Delocalizzazione del depuratore di Foce Testene più vicina. E’ stato pubblicato dal Comune di Agropoli il bando di gara con procedura aperta per l’affidamento dell’esecuzione dei lavori di collegamento della rete fognaria agropolese all’impianto di depurazione di Capaccio. Il termine di presentazione delle offerte è fissato per il giorno 26 febbraio 2010 (è possibile scaricare il bando nella sezione “Bandi e Concorsi” dal sito www.comune.agropoli.sa.it). L’opera sarà realizzata con fondi regionali per un importo di 2,6 milioni di euro.



Grazie a questo intervento sarà dismesso l’attuale depuratore di Foce Testene e liberato, dunque, un terreno in pieno centro cittadino di 10 mila metri quadrati. Un nuovo passo in avanti dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Franco Alfieri nell’ambito di un più completo programma di riqualificazione e valorizzazione dell’intera area.



“E’ ormai agli sgoccioli – afferma il sindaco di Agropoli Franco Alfieri – l’iter per delocalizzare il depuratore e collegare la rete fognaria all’impianto di depurazione di Capaccio. La pubblicazione del bando significa ormai che a breve un’importante area in pieno centro cittadino, a pochi metri da Foce Testene e dalla costa del lido Azzurro e lungomare San Marco, sarà liberata e avviata a riqualificazione. E’ un intervento fondamentale sia dal punto di vista ambientale con evidenti benefici per i cittadini, sia per avere a disposizione un terreno da valorizzare e che dovrà divenire, insieme a tutta l’area ex Fornace e 167, il centro vitale e di servizi della città”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©