Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

A Castel Morrone

Al via le nuove adesioni nel nucleo comunale di Protezione Civile


Al via le nuove adesioni nel nucleo comunale di Protezione Civile
25/02/2009, 16:02

Al via le nuove adesioni al nucleo comunale di Volontari di Protezione Civile, infatti, il responsabile dell’Area Vigilanza, il segretario comunale dott.ssa Giulia Faraone nei giorni scorsi, sia tramite l’affissione di manifesti murali, e sia tramite la pubblicazione dell’avviso sul sito internet del comune all’indirizzo www.comunecastelmorrone.ce.it ha portato a conoscenza la popolazione ed in particolare i giovani morronesi, sia maschi che femmine, che è possibile iscriversi al suddetto nucleo comunale, la cui sede, ricordiamo, è ubicata presso l’ex edificio scolastico di Sant’Andrea. Nucleo Comunale di Volontari di Protezione Civile che nel paese governato dal Sindaco Pietro Riello sin dalla sua costituzione ufficiale, che ha visto il gruppo di volontari passare proprio sotto l’egida dell’Ente Municipale, sta svolgendo un lavoro quasi impeccabile, infatti, i volontari sono stati più volte impegnati a supporto del Comando dei Vigili Urbani, come sono stati impegnati negli avvistamenti e spegnimenti degli incendi boschivi, e che ha visto il nucleo comunale partecipare altresì a campagne di sensibilizzazione come quella promossa dall’Amministrazione Comunale in occasione delle giornate ecologiche. Dunque degli ottimi motivi questi per spingere i giovani morronesi ad entrare a far parte del nucleo comunale di Protezione Civile, alle cui domande di adesione, ricordiamo, dovranno essere allegati i seguenti documenti : copia autenticata del titolo di studio o specializzazione, certificato medico di sana e robusta costituzione rilasciato dalla competente ASL, certificato di residenza, certificato o autocertificazione dei carichi pendenti e n° 4 foto formato tessera. Istanze di adesione e informazioni che gli aspiranti potranno richiedere direttamente presso il Comando di Polizia Municipale ubicato proprio nell’ex plesso scolastico di Sant’Andrea. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©