Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Pozzuoli, successo per l'esercitazione presso l'Oasi M ont

Al via Operazione Cassandra, ricerca di persone scomparse

L'iniziativa è stata organizzata dalla Protezione Civile

Al via Operazione Cassandra, ricerca di persone scomparse
05/04/2011, 10:04

POZZUOLI (NA) - Durante il fine settimana la “capitale” flegrea è stata sfondo di un’importante esercitazione “Cassandra 2011 – Ricerca di persone scomparse”, favorita dal patrocinio del Dipartimento della Protezione Civile e del Comune di Pozzuoli. “Gli ultimi tragici episodi di cronaca – rende noto il responsabile nucleo Protezione Civile <<Le Aquile – Pozzuoli>> e Vigile del Fuoco volontario presso il Comando di Napoli, Antonio Addezio, che enuclea gli scopi della prova di soccorso - hanno evidenziato la scomparsa di due giovani ragazze nel territorio della nostra penisola con la frenetica ricerca da parte delle Forze dell’Ordine, dei Vigili del Fuoco e l’impiego massiccio del volontariato. Questi drammatici eventi mi inducono a programmare una prova simulativa sul tema della ricerca delle persone scomparse per verificare il grado di prontezza operativa dei volontari ed il loro coordinamento con le altre forze istituzionali. L’esercitazione del tipo per posti di comando (table-top) in seno alla circolare del Capo Dipartimento del 28/05/010 vede attivati i centri operativi e la rete di comunicazioni dell’ARI (Associazione Radiomatori Italiani) in scala regionale per h /24 e dei volontari delle Aquile sul campo per le ricerche e la logistica. Nella fase finale, ho optato per l’Oasi di Montenuovo perché la morfologia del territorio si presta ottimamente per l’addestramento delle componenti della Protezione Civile, ed essendo il parco boschivo recintato e circoscritto si evitano intrusioni della popolazione che potrebbero pregiudicare l’esito della prova”. Prosegue, dunque, l’operato dell’associazione Le Aquile, che nasce per promuovere e realizzare forme di solidarietà sociale e di impegno civile tese a superare l'emarginazione; migliorare la qualità della vita e le relazioni umane; salvaguardare l'ambiente; tutelare i diritti del volontariato di Protezione Civile. Il distaccamento di Pozzuoli, operativo dal 1996, ha compiuto numerosi interventi a partire dall'alluvione di Sarno sino alla frana del Monte Vezzi ad Ischia e al recente terremoto in Abruzzo; di significativa importanza è poi sicuramente la collaborazione con le scuole locali in tema di sicurezza. Un tema davvero molto caro al Presidente della sede di Pozzuoli, Antonio Addezio, che applica il programma formativo Usa della Life-Safety-Education, collaborando con il Comando Fire Emegency Services della Base statunitense di Capodichino.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©