Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Polizia Carabinieri in assetto antisommossa hanno attaccato

Alcoa: manifestanti bloccano l'aeroporto di Cagliari


Alcoa: manifestanti bloccano l'aeroporto di Cagliari
29/01/2010, 13:01

CAGLIARI - I dipendenti della Alcoa hanno cominciato da questa mattina uno sciopero contro la società americana, che sta per chiudere i suoi stabilimenti in Italia. A Cagliari i dipendenti sono arrivati fino all'aeroporto di Cagliari-Elmas, occupandone una pista e bloccando le partenze e gli arrivi di aerei per oltre un'ora. La cosa ha destato nervosismo tra i passeggeri; nervosismo che è aumentato quando i lavoratori Alcoa hanno raggiunto anche i check-in, bloccando completanmente l'attività del'aeroporto.  "Siamo pronti ad una manifestazione ad oltranza, hanno spiegato i rappresentanti sindacali, anche perchè non vi sono segnali positivi sulla vertenza. Queste azioni di protesta servono per mantenere alta l'attenzione in vista del prossimo incontro fissato per il 5 febbraio", hanno dichiarato i manifestanti.
Ma non è solo a Cagliari, che i dipendenti Alcoa stanno manifestando. Anche a Fusina, in provincia di Venezia, hanno bloccato l'accesso alla fabbrica, bloccando l'accesso ai camion in arrivo e in partenza. A manifestare a Fusina sono almeno 400; a Cagliari almeno altrettanti, in difesa di 2000 posti di lavoro, che più volte il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e il Presidente della Regione Sardegna hanno promesso di difendere, ma per cui non è stato fatto nulla, a parte la promessa della cassa integrazione.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©