Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Aldo Starace: “è arrivato il momento di ascoltare i bambini”


Aldo Starace: “è arrivato il momento di ascoltare i bambini”
22/03/2011, 14:03

Con l’obiettivo di rendere Vico Equense la “città dei ragazzi”, la Fabbrica delle idee accoglie le proposte dei più piccoli. Il movimento “In direzione ostinata e contraria” insieme all’avvocato Aldo Starace, candidato a sindaco alle prossime elezioni amministrative di Vico Equense vuole sapere cosa pensano bambini e adolescenti della città in cui vivono per poter comprendere anche le esigenze dei meno adulti e stilare un programma elettorale che rappresenti le necessità dell’intera popolazione. Ha, pertanto dato il via al concorso “Vico, città dei ragazzi”, invitando coloro che hanno un’età compresa tra 9 e 13 anni a presentare un breve elaborato, corredato da un disegno, in cui potranno mettere in evidenza l’aspetto che più amano della loro città e come vorrebbero che diventasse. Gli interessati potranno lasciare la propria proposta presso la sede della Fabbrica delle idee, in via San Ciro, 6, oppure inserirla nella buca delle lettere, all’esterno della struttura. I lavori pervenuti verranno letti dal movimento “In direzione ostinata e contraria” che sceglierà il migliore. Il progetto selezionato diventerà parte integrante del programma elettorale del candidato Aldo Starace. Il nome del vincitore e la relativa proposta verranno annunciati durante la manifestazione che si terrà sabato 9 aprile, ore 17,30, presso la sede della Fabbrica delle idee. “Ho detto sin dall’inizio della mia candidatura che avrei costruito il programma insieme ai cittadini – ha affermato Aldo Starace – e lo sto facendo, di giorno in giorno, riscontrando grande interesse e partecipazione da parte della popolazione. Ora è arrivato il momento di ascoltare i più piccoli. Dalla genuinità delle loro idee scaturiranno dei progetti concreti che inserirò nel mio programma elettorale”. I piccoli scrittori avranno tempo fino a venerdì 8 aprile per consegnare i loro elaborati, che verranno letti in pubblico durante la manifestazione prevista per il giorno successivo presso la Fabbrica delle idee.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©