Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il sindaco di Roma:"Costerebbe milioni"

Alemanno: non ci sarà mai il decentramento dei ministeri


Alemanno: non ci sarà mai il decentramento dei ministeri
16/09/2010, 18:09

ROMA - Riguardo il possibile decentramento dei ministeri da Roma al Nord Italia, per il sindaco capitolino Gianni Alemanno, quella avanzata dalla Lega "e' una richiesta destinata a cadere nel vuoto perche' in nessuno stato europeo i ministeri sono dispersi sul territorio nazionale".
In un'intervista rilasciata alla trasmissione "Start-La notizia non puo' attendere"  andata in onda su Radio Rai 1 nella giornata odierna, Alemanno ha poi aggiunto che "oltre al dato simbolico della Capitale, c'e' anche una questione di funzionalita': pensare che ministeri che debbono strettamente collaborare possano essere a centinaia di chilometri di distanza non e' pensabile, neanche nell'era telematica". E dunque, quella del Carroccio è l'ennesima ed inutile "provocazione che viene respinta; dato che, l'attuazione concreta del delirio scissionista della Lega "costerebbe decine di milioni di euro che francamente non ci possiamo permettere per uno sghiribizzo territoriale".
Insomma: ancora una volta il partito del Senatùr si dimostra amante di ingorde fritture d'aria che, soprattutto in periodi dove il dibattito politico sullo stato sociale andrebbe portato avanti in maniera seria e percussiva, si dimostra una vera e propria offesa a chi ha eletto un gruppo di Paralmentari affinchè lavorassero e non per permettere loro di discutere amabilmente dell'irrealizzabile.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©