Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Bloccato l'aeroporto, centinaia di turisti imbufaliti

Alghero: ancora in protesta i pastori sardi


Alghero: ancora in protesta i pastori sardi
20/08/2010, 14:08

ALGHERO - Non danno cenni di resa i pastori sardi che, nei giorni scorsi, avevano già provveduto a bloccare in segno di protestal'areoporto di Olbia. Il motivo della manifestazione ad oltranza degli allevatori, che a Olbia avevano anche provocato piccoli tafferugli con i passeggeri, riguarda il mancato intervento della Regione al fine di tutelare quello che è un settore colpito da una grave crisi.
Al momento non si registrano scontri tra i membri del Movimento Pastori Sardi e le forze dell'ordine antisommossa, ma, i disagi più gravi, dovuti anche al poco tollerabile caldo che sta colpendo la Sardegna in questo periodo, sono tutt'ora patiti dai numerosi passeggeri diretti verso l'aeroporto Alghero-Feritlia. Nonostante lo scalo non sia stato occupato dai manifestanti, infatti, come conferma anche il Corriere della Sera, gli allevatori hanno praticamente bloccato ogni via d'accesso posizionandosi sulla strada provinciale che collega Alghero con lo scalo di Nuraghe Biancu.
L'unico modo per raggiungere lo scalo, dunque, è quello di percorrere alcuni chilometri a piedi, carichi di bagagli e sotto il sole implacabile. Il risultato sono stati il ritardo di molti voli e le vive proteste dei turisti che, a causa della manifestazione, hanno perso la partenza e le conseguenti coincidenze internazionali.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©