Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Alla Campania maglia nera per l'assistenza ospedaliera - Video

Come anticipato dalle inchieste della Julie

.

Alla Campania maglia nera per l'assistenza ospedaliera - Video
03/10/2013, 12:04

E’ il caso di dire che i conti non tornano. La sanità campana a distanza di due giorni è nuovamente sotto i riflettori. E se qualche giorno fa il governatore della Campania si fregiava dell’arrivo di nuove assunzioni per il settore sanitario, grazie allo sblocco del turnover, ora dovrà digerire un’amara notizia, cos’ come annunciato da una recentissima inchiesta della Julie.  L’agenzia nazionale per i servizi sanitari boccia categoricamente l’assistenza ospedaliera in Campania. Insomma: i migliori ospedali in Toscana, i peggiori nella regione del governatore Stefano Caldoro.  I risultati delle analisi, che l’Agenzia precisa non è una classifica, sono stati ottenuti in base a 47 indicatori comuni a tutti gli ospedali, che vanno dalla mortalità a 30 giorni per ictus a quella per infarto, dalla proporzione dei parti con taglio cesareo alle complicanze a 30 giorni per colecistectomia, così come precisa il Sole24ore che ha riportato la notizia. In particolare il 24,5% degli ospedali campani è risultato sotto la media: un dato che dovrebbe far riflettere in primis il governatore Stefano Caldoro, che appena due giorni fa rilasciava dichiarazioni di enorme soddisfazione sulla sanità nella regione. E se le soddisfazioni sono queste, ovvero vedere la Campania indossare la maglia nera per l’assistenza ospedaliera, non ha tanto senso annunciare assunzioni e risultati raggiunti nel comparto. Non saranno infatti 600 assunzioni a risolvere i problemi della sanità campana, e i dati lo dimostrano.

 

 

Commenta Stampa
di Emmeggì Riproduzione riservata ©