Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Alla Fondazione Valenzi presentazione alla stampa del nuovo progetto sociale per l’infanzia disagiata di Napoli Est


Alla Fondazione Valenzi presentazione alla stampa del nuovo progetto sociale per l’infanzia disagiata di Napoli Est
01/03/2012, 16:03

Lunedi 5 Marzo alla Fondazione Valenzi la presentazione alla stampa del nuovo progetto sociale per l’infanzia disagiata di Napoli Est

La nuova fase del progetto “Bell’ e buon’. Suoni, colori e rappresentazioni” a San Giovanni a Teduccio

Dalle 11 e 30 al Maschio Angioino la conferenza stampa di presentazione degli obiettivi attesi e una riflessione su Enti e politiche sociali nelle attuali condizioni economiche.

Dopo una prima esperienza nel 2011 a Licola (Pozzuoli), la Fondazione Valenzi, l’istituzione internazionale dedicata a Maurizio Valenzi, l’ex parlamentare italiano ed europeo, sindaco a Napoli dal 1975 al 1983, rilancia il progetto “Bell e buon’. Suoni, colori e rappresentazioni”.

L’iniziativa, una sperimentazione altamente innovativa, rivolta ai bambini con situazioni di svantaggio sociale e familiare, dal nuovo anno riprende, in una nuova e migliorata veste, nel quartiere di San Giovanni a Teduccio, nella zona orientale di Napoli.

La conferenza stampa di presentazione degli obiettivi e delle metodologie di intervento del progetto si terrà lunedi 5 Marzo 2012 dalle 11 e 30 al Maschio Angioino.

Interverranno la Presidente della Fondazione Lucia Valenzi, il Segretario Generale della Fondazione Roberto Race, la Presidente del Comitato Unicef Campania Margherita Dini Ciacci, la responsabile del progetto Lucia Precchia e la presidente dell’Associazione Figli in Famiglia Carmela Manco.

L’occasione offrirà anche lo spunto per poter discutere, nell’attuale scenario di scarsezza di risorse economiche per gli enti impegnati nelle politiche sociali, delle difficoltà riscontrate e delle buone pratiche possibili.

Il progetto “Bell’ e buon’. Suoni, colori e rappresentazioni” a San Giovanni a Teduccio è promosso in collaborazione con la Fondazione Banco Napoli per lassistenza all’infanzia, la Compagnia San Paolo di Torino e l’Associazione Figli in Famiglia.

Segue una breve scheda di approfondimento sul progetto:

Bell’ e buon’. Suoni, colori e rappresentazioni a San Giovanni a Teduccio

· IL LUOGO: È il Centro Polifunzionale Oasi (Via Ferrante Imparato 111); quindi non una scuola che potrebbe confondere i piani di ascolto del bambino e dove le proposte di solito sono mediate da metodi di insegnamento e non di educazione.

· IL TEMPO: si tratta di laboratori settimanali che non vanno confusi con un intrattenimento per famiglie che spesso puntano solo a delegare la custodia dei figli.

· IL PERSONALE: già formato nell’esperienza precedente coinvolto di nuovo insieme a “mamme di famiglia” che partecipano in co-formazione con gli operatori per integrarsi realmente nel territorio.

· L’OBIETTIVO: bambini piccoli e piccolissimi che possano avvalersi di una prevenzione primaria, aprirsi al bello che per loro sarà immediatamente buono e formare per tempo un pensiero critico e un metodo di approccio ai problemi di tipo esperienziale e non accettato passivamente.


Segue il profilo della Fondazione Valenzi:

La Fondazione Valenzi

Costituita nel maggio 2009 dai figli di Valenzi Lucia e Marco che ne sono anche rispettivamente il Presidente e Vicepresidente, la Fondazione nasce con l’obiettivo di tutelare e consolidare il patrimonio culturale e politico di Maurizio Valenzi e di creare a Napoli un’istituzione internazionale, non schierata politicamente, attiva nella cultura e nel sociale. Segretario generale della Fondazione è Roberto Race.

Sono coinvolte negli organi della Fondazione personalità italiane e straniere della politica, della cultura e dell’imprenditoria, attraverso il Comitato d’Onore, il Comitato di Indirizzo ed i Comitati Scientifici.

Hanno aderito al Comitato d’Onore il Presidente Emerito della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, il Presidente dell’Istituto dell’Enciclopedia Italiana Treccani ed ex Presidente del Consiglio dei Ministri Giuliano Amato, l’Ambasciatore del Cile negli USA Josè Goni Carrasco, l’ex Ministro della Cultura e dell’Educazione della Repubblica Francese Jack Lang, l’ex Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Gianni Letta, l’ex Presidente del Senato della Repubblica Nicola Mancino, l’ex Presidente della Commissione Europea e l’ex Presidente del Consiglio Romano Prodi, il Principe Amedeo di Savoia Aosta, il Presidente della Link Campus University ed ex Ministro degli Esteri Vincenzo Scotti, l’Arcivescovo Metropolita di Napoli Cardinale Crescenzio Sepe, l’ex Presidente del Parlamento Europeo e Presidente Onorario della Fondation pour la Mémoire de la Shoah Simone Veil e il presidente della Commissione Vigilanza Rai Sergio Zavoli.

Hanno aderito al Comitato di Indirizzo Abdon Alinovi, Claudio Azzolini, Orazio Boccia, Ferdinando Bologna, Annamaria Boniello, Aldo Buccico, Michele Capasso, Filippo Caria, Francesco Paolo Casavola, Nicola Cirimele, Bice Chiaromonte Foà, Ermanno Corsi, Lidia Croce Herling, Guido D'Agostino, Franco Daniele, Vezio De Lucia, Domenico De Masi, Roberto De Simone, Mario Del Vecchio, Pasquale Del Vecchio, Gianfranco Dioguardi, Mario Forte, Giuseppe Galasso, Pietro Gargano, Ezio Ghidini Citro, Massimo Ghiara, Antonio Ghirelli, Ugo Gregoretti, Denis Krief, Franco Iacono, Antonello Leone, Pietro Lezzi, Luigi Lombardi Satriani, Emanuele Macaluso, Vincenzo Mattina, Rosita Marchese, Gerardo Marotta, Gilberto Antonio Marselli, Aldo Masullo, Gustavo Minervini, Nando Morra, Eleonora Puntillo, Antonio Rastrelli, Ermanno Rea, Mariano Rigillo, Francesco Rosi, Eirene Sbriziolo, Maurizio Scaparro, Arnaldo Sciarelli, Lucien Sfez, Vincenzo Siniscalchi, Sandro Temin, Enrico Vinci e Luciana Viviani.
Coordina il Comitato d’Indirizzo, Franco Iacono. Il Comitato Storico-scientifico è coordinato da Luigi Mascilli Migliorini.


Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©