Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Carabinieri fermano la latitanza di Giulianello ‘o sicc

All'alba arrestato elemento di spicco del clan Mallardo

L'uomo è stato scovato in un appartamento di Giugliano

All'alba arrestato elemento di spicco del clan Mallardo
12/02/2013, 09:41

Finita questa mattina all'alba la lititanza ormai prolungata da un anno, l'uomo era sempre riuscito a sfuggire alle ricerche di tutte le forze dell’ordine ma nelle campagne di Giugliano in Campania, i carabinieri del nucleo investigativo di castello di cisterna l’hanno individuato tratto in arresto. Manette strette ai polsi per il latitante Giuliano Amicone, meglio conosciuto come  “Giulianello ‘o sicc’ ”, 51 anni, di Giugliano in Campania, già noto alle forze dell'ordine, era  ricercato per associazione mafiosa ed estorsioni. All’uomo, i militari dell’arma hanno notificato un ordinanza di custodia cautelare in carcere per associazione di tipo mafioso (poiché Giulianello ‘o sicc era ritenuto elemento di spicco e organizzatore del clan camorristico dei “mallardo”) e altra ordinanza di custodia cautelare in carcere per estorsioni ai danni imprenditori edili.
Nel corso di attività di osservazione e pedinamento predisposte per la sua cattura i militari di castello di cisterna insieme a colleghi della compagnia di Giugliano in Campania hanno fatto irruzione in un appartamento al terzo piano in una via centralissima del comune in provincia di Napoli, dove hanno trovato Giulianello ‘o sicc e la proprietaria della casa, una 38enne del luogo. Al momento dell’irruzione l’uomo non ha opposto resistenza o cercato di darsi alla fuga lasciandosi pacificamente ammanettare. La donna che gli aveva dato ospitalità già da un po' di tempo, cassiera di un supermercato lì vicino, e’ stata tratta in arresto per favoreggiamento personale. I due sono stati tradotti nella case circondariali di poggioreale e pozzuoli.

Commenta Stampa
di Fabio Iacolare
Riproduzione riservata ©