Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La regione è in ginocchio dopo l'ondata di maltempo

Allarme meteo in Liguria, chiesto lo stato d'emergenza

I danni interessano quasi tutti i Comuni

Allarme meteo in Liguria, chiesto lo stato d'emergenza
27/12/2013, 15:48

Torna l’incubo alluvione in Liguria dopo la tempesta di Natale. E così, l’assessore regionale all'ambiente e alla protezione civile, Renata Briano, ha chiesto lo stato di emergenza per far fronte ai danni causati dal maltempo nelle giornate del 25 e 26 dicembre. In questo momento è in corso una ricognizione di tutti i danni causati in particolare dalle mareggiate che si sono abbattute sulla costa e dalle violenti piogge che hanno provocato frane in tutta la regione.
"Stiamo iniziando a fare la conta dei danni - ha spiegato l'assessore Briano - tenuto conto che alcune frane sono partite ieri sera, proprio quando l'allerta stava scadendo. Pertanto tutto i tecnici in questo momento, sia della Regione che del Comune, sono al lavoro sul territorio per verificare anche i problemi determinati dalla mareggiata che ha provocato danni sia a strutture private che a strutture pubbliche".
La richiesta nasce dall’emergenza diffusa in tutta la regione interessando quasi tutti i Comuni. "Forse - ha continuato Briano - questa volta è piovuto un po' meno, dove in genere piove di più e cioè nell'estremo levante ligure, dove si sono registrati meno danni del solito".
La Liguria chiede quindi nuove risorse per poter intervenire tendendo conto di aver prorogato le accise per tutto il 2014, ad integrazione dei finanziamenti nazionali, tra cui i 20 milioni di euro inseriti dal Governo nella legge di stabilità. "Chiederemo pertanto al dipartimento della Protezione civile - ha concluso Briano - di convocare al più presto un tavolo di lavoro per suddividere le risorse sulla base del danno reale".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©