Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Domani un miglioramento

Allerta meteo, il maltempo flagella l'Italia


Allerta meteo, il maltempo flagella l'Italia
26/12/2013, 10:50

ROMA - Dopo tre settimane quasi ininterrotte di alta pressione e sole che ci hanno regalato un dicembre mite, arriva l'ondata di maltempo. Mare a forza 10 nel canale di Sardegna; burrasca su mar di Corsica, mar Ligure, Tirreno settentrionale e stretto di Sicilia. E ancora: fermi i traghetti per la Sardegna e l'isola d'Elba; in Piemonte forti piogge e neve sulle Alpi, dove dopo il passaggio della "tempesta di Natale" si teme anche per il rischio di valanghe. Interrotti i collegamenti ferroviari tra Italia e Svizzera a causa della neve (2 metri e mezzo) che ha bloccato i convogli in transito.
Ma anche il centro Italia è nella morsa del maltempo: allagamenti a Roma con alberi caduti e motorini rovesciati a causa delle fortissime raffiche di vento. Frane e feriti a Lecco. A Milano agenti della Polizia Municipale, della Protezione Civile e della Metropolitana milanese sono entrati in azione per scongiurare un'eventuale esondazione del fiume Seveso.

Il maltempo flagella l'Italia nel giorno di Santo Stefano con venti con raffiche fino 80-90 Km, la perturbazione dopo aver colpito duramente il Nord si concentra sul Centro (prevista neve sull'Appenino) e la Sardegna, ancora alle prese con il dopo alluvione. Da domani è previsto un generale miglioramento, prima di un nuovo peggioramento sabato, in particolare a nord-ovest.

Commenta Stampa
di Elisa Manacorda
Riproduzione riservata ©