Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

ALLUVIONE DI SARNO: NESSUN COLPEVOLE


ALLUVIONE DI SARNO: NESSUN COLPEVOLE
07/10/2008, 12:10

La notte tra il 5 e il 6 maggio 1998 milioni di metri cubi di terra, mischiata all'acqua che cadeva incessantemente da giorni, precipitarono dalle pendici del Monte Saro sulle cittadine di Sarno e Quindici, la prima in territorio salernitano, la seconda nell'avellinese. Ci furono 137 morti e una gran parte della città fu seppellita. Ma oggi la Corte d'Appello di Salerno ha confermato la sentenza di primo grado emessa dal Tribunale di Nocera Inferiore: l'allora Sindaco Gerardo Basile e l'allora Assessore Ferdinando Crescenzi non hanno colpe in una presunta tardiva evacuazione della cittadina, come sostenuto dalla Procura, che aveva chiesto 6 anni di reclusione per Basile (Crescenzi sta sotto processo solo per le conseguenze civili del gesto). Inoltre, le Parti Civili, cioè i parenti delle 137 vittime, sono state condannate al pagamento delle spese processuali. Può sembrare una beffa, ma è prevista dal Codice questa possibilità, quando l'imputato viene assolto.

La Procuraha annunciato che leggerà le motivazioni, prima di decidere se fare ricorso in Cassazione o no.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©