Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Alluvione: i volontari di CasaPound Italia prorogano presenza in Lunigiana


Alluvione: i volontari di CasaPound Italia prorogano presenza in Lunigiana
02/11/2011, 10:11

Massa Carrara, 2 novembre - Resteranno in Lunigiana per prestare soccorso alle popolazioni colpite dall'alluvione e ripulire strade ed edifici da fango e detriti fino almeno a domani, data in cui è previsto un nuovo allarme maltempo, i volontari toscani e liguri de “La Salamandra”, il gruppo di protezione civile di CasaPound Italia, oggi al quinto giorno di lavoro nei centri toscani devastati dal nubifragio del 25 ottobre.

Ieri i militanti di Cpi sono tornati al canile della comunità montana di Mulazzo (Massa Carrara). “Come concordato con le autorità locali – dice Lorenzo Berti, responsabile toscano de La Salamandra – abbiamo portato avanti l'opera di bonifica del canile. In particolare svuotando le cantine e i magazzini alimentari da trenta centimetri di fango, detriti, mangiare per cani, brandine, bottiglie, attrezzi, ecc.
Abbiamo inoltre provveduto a rimuovere tutte le recinzioni pericolanti, a pulire canali di scolo e passaggi, ad ammassare le cucce che il fiume in piena aveva disseminato anche a trecento metri dal canile''.

"La presenza giornaliera di almeno venti volontari de La Salamandra - termina Berti - ha garantito la realizzazione di tutti gli obiettivi prefissati, segnando il primo passo perché il canile di Mulazzo torni a lavorare come prima".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©