Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ancora una volta, si usa violenza contro i poveri animali

Altavilla Irpina: il sindaco fa abbattere i cani


Altavilla Irpina: il sindaco fa abbattere i cani
31/08/2010, 15:08

ALTAVILLA IRPINA (AVELLINO) - Ancora una volta un esponente politico di rilievo che dispone di usare violenza contro gli animali. Questa volta si tratta del sindaco di Altavilla Irpina, comune in provincia di Avellino, Alberico Villani, dell'Udc. Per affrontare la solita piaga estiva degli abbandoni di animali, non ha trovato niente di meglio che mandare una ordinanza ad ASL, prefetto e Carabinieri, ordinando di abbattere qualsiasi cane randagio di "comprovata pericolosità" (sottolineato ed in grassetto nell'ordinanza). Ignorando evidentemente che nessun animale è pericoloso, basta non fare nulla che possa spaventarli e basta non aggredirli.
L'ordinanza non è recente, è datata 16 luglio, quindi prima delle vacanze; ma resta un esempio di come i politici non sanno agire che con soluzioni violente a danno degli animali, che magari portano loro anche voti, perchè sono in tanti che odiano i cani. Ma nessuno pensa che se ci sono randagi, ci sono padroni che li hanno abbandonati, violando la legge? E allora perchè non perseguire i padroni? C'è un obbligo teorico di identificazione dei cani col microchip o col tatuaggio, ma spesso i padroni non lo fanno. Allora perchè non fare delle campagne a tappeto, casa per casa, per identificare chi ha un cane, in modo che se poi a distanza di 6 mesi o un anno non ce l'ha più deve dare qualche spiegazione? Sarebbe una cosa molto più semplice, molto più logica e risparmierebbe ai cani molte sofferenze

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©