Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Attentato ad un blindato con un ordigno artigianale

Altri due soldati italiani perdono la vita in Afghanistan


Altri due soldati italiani perdono la vita in Afghanistan
28/07/2010, 19:07

ROMA – Il presidente di turno del Senato Vannino Chiti, ha annunciato la morte di due soldati italiani impegnati in Afghanistan. A causare il decesso dei due militari, appartenenti al 32esimo Reggimento Genio, un ordigno artigianale, collocato lungo la strada che il blindato stava percorrendo. Nell’esplosione, avvenuta a circa 20 chilometri da Herat, non dovrebbero essere rimasti coinvolti altri commilitoni italiani. "Rattristato" per il tragico evento anche il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, che ha poi sottolineato: "Siamo lì per una missione importante, dobbiamo rafforzare l’idea che stare lì ne vale la pena, perché le conseguenze altrimenti sarebbero negative per tutto il mondo". Il premier ha poi ricordato: "Sono li perché hanno scelto di essere li, nessuno li ha obbligati". Cordoglio alle famiglie dei due militari, arriva dai maggiori gruppi parlamentari e dal Senato, dove è stato osservato un minuto di silenzio.

Commenta Stampa
di Dario Palladino
Riproduzione riservata ©