Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Alunni musulmani, annullati festeggiamenti natalizi a scuola


Alunni musulmani, annullati festeggiamenti natalizi a scuola
10/12/2009, 09:12


RIETI - “Abbiamo appreso che la Sig.Gabriella Serva, preside dell’Istituto Comprensivo di Leonessa, in provincia di Rieti, ha scelto, autonomamente, di non celebrare le festività natalizie, giustificando tale comportamento con la presenza di tre alunni di fede musulmana, i quali peraltro non avevano espresso alcuna rimostranza riguardo la prevista celebrazione della S.Messa e della recita scolastica”, dichiara il Segretario Generale del Coisp Franco Maccari. “La preoccupazione che tale scelta genera, non risulta solo un caso isolato di assolutismo di sapore integralista, dato che appare essere stata adottata contro il parere del corpo docente e persino del Sindaco, ma svela a quali pericoli vanno incontro i nostri ragazzi allorquando sono lasciati nelle mani di educatori che non hanno capito la differenza tra integrazione religiosa e disprezzo della religione, finanche della cultura e delle tradizioni del nostro popolo”, prosegue Maccari.
“Da parte integrante nei meccanismi sociali e democratici del nostro Paese, non abdichiamo al ruolo di garanti della libertà e denunciamo la prevaricazione a scapito delle nostre tradizioni in nome di una malintesa voglia di integrazione”, prosegue Maccari.
“Il COISP ha già promosso nel passato tavoli di incontro e discussione per evitare che le onde di intolleranza si trasformassero poi in odio razziale. Questi esperimenti, volti a tutelare il personale della Polizia di Stato che opera negli Uffici Immigrazione delle Questure, hanno riscosso notevoli successi permettendo a molti cittadini stranieri reali percorsi di integrazione, passando attraverso la comprensione delle diverse tradizioni laiche e religiose”, conclude Maccari. “Ma tra il reale rispetto e quanto accaduto a Rieti, esiste un baratro che deve essere colmato al più presto”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©