Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Alviti: Uniti a favore delle donne per evitare femminicidi


Alviti: Uniti a favore delle donne per evitare femminicidi
02/10/2013, 10:24

NAPOLI - Una donna uccisa ogni due giorni non è una questione di ordine pubblico, ma una ferita aperta nella società civile. Lucia, Antonella, Maria Grazia, tanto per citare le ultime della lista, sono state ammazzate dall’ex fidanzato, dal marito e dal compagno nei giorni successivi al decreto varato dal governo il 9 agosto scorso. La prova che misure soltanto repressive non sono la soluzione del problema perché il femminicidio non ha natura emergenziale ma sistemica. Per questo occorrono, e con urgenza, iniziative di sensibilizzazione e prevenzione, finanziamenti ai centri antiviolenza, campagne istituzionali e mediatiche che mettano al bando ogni giustificazione e sottovalutazione del fenomeno. E che, soprattutto, favoriscano la percezione delle donne non come vittime e soggetti deboli bisognosi di tutele, ma persone a tutto tondo da sostenere contro antiche imposizioni patriarcali, in grado di autodeterminarsi e scegliere liberamente il proprio modo di vivere. Per questo rilanciamo con ancora più fermezza l’appello al Comune di Napoli, alla Provincia alla Regione Campania e di conseguenza al Ministro competente d'intervenire con urgenza e determinazione per arginare la piaga sociale che si e' creata, in piu' presso le scuole locali di Napoli e Provincia grazie anche all'apporto di esponenti quali il noto sociologo Dott. Goffredo Miano e la prof.ssa Tina Piccolo (ambasciatrisce della poesia nel mondo) Felicella Maria, tanto per citare alcuni nomi e stiamo organizzando dei corsi che educhino le nuove generazioni al rispetto del gentil sesso e alla difesa dello stesso - così ha dichiarato il leader della Federazione Nazionale Lavoratori - comparto sicurezza dr. Giuseppe Alviti, a margine di una convention della Fnl tenutasi stamane negli uffici di P.zza Dante, adiacente ai locali del Comune di Napoli .

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©