Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Hahn risponde all'interrogazione di Rivellini

America's cup: regione non batte cassa, UE si insospettisce


.

America's cup: regione non batte cassa, UE si insospettisce
27/08/2013, 12:43

NAPOLI - Molto strano l'atteggiamento assunto dalla regione Campania su Coppa America e sui 22milioni di euro spesi per il big event e che adesso dovrebbero rientrare in cassa con la richiesta di pagamento al UE che Palazzo S. Lucia dovrebbe inoltrare. Il problema però che, a tutto oggi, come sottolinea il commissario Hahn, questa richiesta di pagamento non è mai pervenuta a Bruxelles. A comunicare questa circostanza abbastanza strana visto le procedure è l'eurodeputato Enzo Rivellini che aveva presentato un'interrogazione al commissario Hahn nella quale chiedeva, tra l'altro, di essere messo al corrente sull'esatto importo del finanziamento europeo sottoposto a indagine; quale fosse la posizione della commissione UE nel caso in cui le indagini appurassero gli illeciti e se fosse possibile un'autosospensione dei finanziamenti in via di autotutela. Il commissario per gli affari regionali del UE ha risposto all'europarlamentare, sottolineando testualmente: "ad oggi la Regione Campania non ha presentato richieste di pagamento relative al co-finanziamento dell’evento America’s Cup. Nel caso ciò dovesse accadere e risultassero irregolarità dalle indagini in corso la Commissione non esiterà, immediatamente, a mettere in atto interventi di auto-tutela" In questo caso Hahn si riferisce alla possibilità di annullamento e sospensione del finanziamento. Poi il commissario continua: " la documentazione presentata dalla parte afferma che ci sono stati incrementi turistici per l’evento in questione. Anche questo naturalmente sarà oggetto di verifica". La risposta del Commissario Hahn al di là del burocratese è estremamente importante perché conferma che l'Unuione Europea con i suoi organismi indaga sull'evento Coppa America e che la Regione Campania fino ad oggi non ha ancora presentato la contabilizzazione per ricevere i fondi, forse perché già consapevole di eventuali irregolarità. Questa notizia farà molto male ai creditori, ma non solo a loro. Ciò che sconvolge è la sottolineatura del commissario Hahn sulla contabilizzazione dei fondi da richiedere che Palazzo S. Lucia ancora non presenta, a distanza di 4 mesi dalla fine delle regate. E' ovvio, a questo punto che o c’è un grave ritardo dell’apparato burocratico regionale o si teme di presentare tale richiesta per non esporre il fianco ai controlli incrociati di Bruxelles.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©