Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Nasce il sodalizio in memoria di Daniele Del Core

"Amico del Cuore": un'associazione contro l'illegalità


'Amico del Cuore': un'associazione contro l'illegalità
04/11/2010, 19:11

POZZUOLI (NA) - “La violenza è segno della stupidità dell’uomo. Perché questa morte assurda?”. Questo l'interrogativo del vescovo di Pozzuoli, monsignor Gennaro Pascarella, nel corso dell’omelia in occasione dei funerali di Daniele Del Core, giovane ucciso a coltellate da un sedicenne mentre tentava di aiutare il suo più caro amico, Loris Di Roberto, rimasto ferito durante la lite per gelosia, esplosa il 28 ottobre del 2006, a Pozzuoli.
A distanza di anni quel gesto d’amore, così istintivo, così gratuito, così esemplare di Daniele viene ricordato e valorizzato dall’associazione socio-culturale “Amico del cuore”, presieduta da Carmen Del Core, sorella del ragazzo puteolano strappato alla vita troppo presto. Il sodalizio flegreo prende nome proprio dal forte sentimento di amicizia che legava Daniele e Loris.
« L’impegno – rende noto Carmen - che l’Associazione si assumerà contro l’illegalità sarà continuo, quotidiano ed alimentato dalla convinzione che i bravi cittadini, che rispettano le regole e sognano un futuro tranquillo e certo per sé e per i propri figli, sono la stragrande maggioranza.
La legalità deve essere per noi giovani un modo naturale di porsi nei confronti degli altri e di sé stessi. Gli obiettivi posti non sono irreali, ma è fondamentale dover utilizzare opportune strategie per costruire insieme un percorso comune tra tutti gli attori coinvolti: Scuola, Enti locali, Autorità, Forze dell'Ordine, Terzo settore, Comunità religiose, Forze politiche e sociali, Cittadini, tutti compartecipi nell'opera condivisa di sensibilizzazione, comunicazione e realizzazione di una Comunità attiva e solidale
». Il sodalizio, con sede a Quarto, promuoverà il prossimo 10 novembre, una giornata dedicata alla riflessione e all’approfondimento dei temi della giustizia e della legalità. L’evento, che avrà luogo alle 18 presso la parrocchia quartese Gesù Divin Maestro, intende favorire la crescita umana e sociale della giovane popolazione e dunque rendere il territorio flegreo più sano e vivibile. La presentazione dell’ente associativo sarà moderata da Alfredo Avella, vice presidente del coordinamento familiari vittime di criminalità e vedrà gli interventi di: Carmen Del Core, presidente della neonata associazione; Geppino Fiorenza e don Tonino Palmese, referenti regionali di Libera; Lorenzo Clemente, presidente del coordinamento familiari vittime di criminalità e Salvatore Pagano, presidente associazione fotografica “Photoclub Partenope”. Sarà presentato, inoltre, il libro di Giuliana Covella Otto centimetri per morire- La fine del sogno di Luigi Sica”, edito da Alfredo Guida.
Vogliamo coinvolgere le scuole del territorio – prosegue Carmen Del Core- per sensibilizzare i giovani e trasmettere l’importanza dei valori sani, quali l’amicizia. Mio fratello si è sacrificato per il suo amico; il suo gesto non deve essere vano. Bisogna contrastare la devianza giovanile e orientare i ragazzi ad un vivere sano. La scelta della data del 10 novembre non è casuale; mercoledì Daniele avrebbe compiuto gli anni”. Nel suo ricordo, si ripropone il valore della fratellanza, in nome della quale Daniele non ha esitato a mettere a repentaglio la sua vita. Perdendola purtroppo. Ma lasciando un messaggio chiaro con il suo gesto di intervento a tutela del prossimo.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©

Correlati