Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Idv e Pd denunciano intimidazioni sul voto

Amministrative, ancora calo di votanti: record a Napoli


Amministrative, ancora calo di votanti: record a Napoli
15/05/2011, 18:05

NAPOLI – A vincere, per ora, è il partito dell’astensione. Il lieve calo di votanti a Napoli dopo tutto era immaginabile, e segna un nuovo record rispetto alle scorse amministrive: nella rilevazione delle ore 12, hanno espresso la loro preferenza il 12,19% degli 812.450 aventi diritto: alle scorse elezioni, alla stessa ora, aveva votato il 13,08%. Colpa dei rifiuti in strada, ma anche delle polemiche scoppiate in questi ultimi giorni di campagna elettorale.
Tutto sommato regolare l'andamento del voto anche se non mancano le abituali contestazioni. Un unico episodio di rilievo segnalato dalla Digos: una persona denunciata perché sorpresa a fotografare la scheda in una scuola del quartiere Scampia. È stata denunciata a piede libero. 

Numerose, invece, le segnalazioni per propoganda elettorale abusiva: volantinaggio lungo le strade e vicino i seggi. 

Denunce, sia da parte del Pd che dell'Idv su tentativi di intimidazione del voto. Secondo quanto denunciato dal segretario regionale campano dell'Idv, Nello Formisano, «nelle scuole elementari di Marianella, di via Ramaglio e via dell'Abbondanza, centinaia di 'galoppinì elettorali hanno accompagnato fin quasi dentro i seggi i poveri elettori cercando di condizionarli. Immediato l'inmtervento della Prefettura».

Di intimidazione ha parlato anche Maria Grazia Pagano, presidente del Pd Campania. “Nella zona di Avvocata e in particolare nel rione di Materdei, diverse persone dentro e fuori le sedi elettorali tentano di condizionare il voto con atteggiamenti intimidatori”. 

Denunciano la compravendita dei voti anche i Verdi.

Commenta Stampa
di Davide Gambardella
Riproduzione riservata ©