Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

“Violate le norme” venerdì 20 maggio. Maxi sanzione

Amministrative: l’Agcom punisce Rai e Mediaset

Da Cologno Monzese promettono il ricorso al Tar

Amministrative: l’Agcom punisce Rai e Mediaset
23/05/2011, 20:05

ROMA - Maxi sanzione a Tg1 e Tg4 da parte dell’Agcom, che ha comminato ai due telegiornali, in quanto “recidivi”, la multa nella misura massima prevista dalla legge: 258.230 euro. Sanzioni di 100 mila euro ciascuno sono state inflitte, invece, a Tg2, Tg5 e Studio Aperto. Nel mirino la giornata di venerdì 20 maggio, nella quale si è avuta la trasmissione, in prime time, da parte dei notiziari Tg1, Tg2, Tg5, Tg4 e Studio Aperto, di interviste al presidente del Consiglio sul voto dei ballottaggi.
Proprio su questo punto l’Autorità aveva chiesto, lo scorso 21 maggio, chiarimenti urgenti alle emittenti interessate. “Considerate le osservazioni pervenute da Rai e Mediaset, si legge in una nota, la Commissione servizi e prodotti dell’Autorità ha ritenuto che le interviste, tutte contenenti opinioni e valutazioni politiche sui temi della campagna elettorale, ed omologhe per modalità di esposizione mediatica, abbiano determinato una violazione dei regolamenti elettorali emanati dalla Commissione parlamentare di Vigilanza e dall’Agcom”.
Una prima reazione a quanto deciso dall’Agcom arriva da Mediaset, che si dice “allibita” per le sanzioni scaturite e soprattutto afferma che ricorrerà immediatamente al Tar. A renderlo noto è il gruppo di Cologno Monzese: “Con questa decisione – sottolineano i dirigenti Mediaset – l’Autority impedisce di fatto alle televisioni di fare il proprio mestiere di informazione e in questo modo diventa parte anzichè arbitro, come la legge vorrebbe, del confronto politico”.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©