Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Testa a testa tra i candidati, in bilico la Moratti

Amministrative: molta incertezza nei sondaggi a Napoli e a Milano


Amministrative: molta incertezza nei sondaggi a Napoli e a Milano
29/04/2011, 12:04

Rischiano di non andare benissimo per il Pdl le prossime elezioni. Certo, mancano ancora quasi 20 giorni, eppure i sondaggi pubblicati non sono quelli che ci si aspettava. Innanzitutto nessun problema a Bologna: il candidato del Pd Virginio Merola, appare saldamente in testa, con più o meno il 50% dei voti (a seconda dei sondaggi, si va da 49 al 53%, con punte del 55%), mentre il candidato sostenuto da Lega e Pdl, la leghista Manes Bernardini arranca con circa il 30-35%. Lo stesso a Torino, dove appare abbastanza sicura la vittoria di Piero Fassino, anche se non è detto che avvenga al primo turno. Ma l'avversario più vicino è lontano in media 7 punti percentuali, il che dovrebbe garantire una certa tranquillità.
Situazione confusa a Napoli, dove il candidato del centrodestra, Gianni Lettieri nei sondaggi arriva a stento al 40%, mentre il testa a testa è per il suo avversario al ballottaggio, dove l'ex Pm Luigi De Magistris e il candidato del Pd, Mario Morcone sono accreditati di voti oscillanti tra il 20 e il 25%. A dimostrazione di quanto sia stata stupida la testardaggine del Pd nel rifiutare di appoggiare il candidato dell'Idv: insieme avrebbero potuto presentarsi alla pari o addirittura sopra al candidato del Pdl.
A sorpresa, testa a testa anche a Milano, dove ormai è dato per scontato il ballottaggio: senza Udc e Fli ed in discesa nell'apprezzamento degli abitanti di Milano, la Moratti non sembra farcela a superare il 50% al primo turno. Ma distante in media 5 punti da lei c'è Giuliano Pisapia, candidato del centrosinistra, in forte ascesa. Qui potrebbe essere decisivo l'atteggiamento del Terzo Polo, che presenta il proprio candidato ed è accreditato di circa il 5%. Italo Bocchino, dirigente del partito, ad Annozero disse che non c'era nessuna possibilità che il loro partito appoggiasse Letizia Moratti. Se così sarà, al ballottaggio una vittoria di Pisapia, in base ai sondaggi, non è una cosa così impossibile.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©