Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Una persona denunciata, decine di estremisti identificati

Anarchici in corteo contro il Cie, scontri a Modena


Anarchici in corteo contro il Cie, scontri a Modena
20/06/2010, 17:06

È di una persona denunciata, decine identificate, bastoni e sacchi di letame sequestrati, il primo bilancio diffuso dalla Questura di Modena dopo il corteo di circa 500 militanti antagonisti che ieri ha attraversato il centro storico della città emiliana per protestare contro i Centri di identificazioni ed espulsione (Cie). Nel corso del corteo sono state vergate scritte a spray sui muri e su diverse vetrine, e sono state danneggiate alcune telecamere. Ad essere denunciato è uno studente modenese iscritto all'università di Bologna, che ha noleggiato il furgone che apriva la manifestazione "e con cui è stato trasportato il materiale utilizzato per i danneggiamenti". La Questura spiega però che "sono state documentate tutte le fasi dell'evento con l'individuazione fotografica degli autori dei danneggiamenti effettuati", ed è quindi probabile che altri antagonisti saranno denunciati nelle prossime ore. Il corteo, composto da gruppi dei centri sociali, gruppi antagonisti e anarchici provenienti da Bologna, Milano, Genova e Torino, è partito nel tardo poreggio da via Fanti, dietro la stazione ferroviaria, e alle 17 ha raggiunto via Attiraglio. Qui è stata fatta una breve sosta per permettere a una partecipante di rivolgersi ai residenti stranieri affacciati alle finestre di un condominio. Una ragazza li ha incitati ripetutamente, attraverso gli altoparlanti, a ribellarsi contro una "politica della casa scellerata che la giunta modenese e la politica italiana gli riserva da anni". Il discorso, durato qualche minuto, è stato anche tradotto in arabo per una migliore comprensione. Lasciata via Attiraglio, la protesta ha superato il cavalcavia Mazzoni e si è diretta verso piazzale Natale Bruni dove sono iniziati i disordini. Nel corso dei controlli predisposti ieri dalla polizia, tre persone che trasportavano sacchi di letame "chiaramente confezionati per essere utilizzati nel corso della manifestazione" sono state identificate presso il Ponte S. Ambrogio, mentre nei pressi del casello di Modena Nord "sono stati intercettati tre pullman provenienti da Torino, Milano e Genova e, a bordo di quest'ultimo autobus, sono stati rinvenuti bastoni in legno avvolti in nastro adesivo".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©