Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Anche Agropoli protagonista del 23° Cicloraduno FIAB


Anche Agropoli protagonista del 23° Cicloraduno FIAB
15/06/2010, 09:06


AGROPOLI (Sa) - Anche la città di Agropoli protagonista del 23° Cicloraduno nazionale della Federazione Italiana Amici della Bicicletta (FIAB) in programma dal 17 al 20 giugno in varie zone del Cilento. Il Comune di Agropoli, infatti, è tra gli enti patrocinanti dell'evento organizzato dall'associazione Cycling Salerno, in collaborazione con altre associazioni ed istituzioni presenti sul territorio campano. Nel corso dei quattro giorni della manifestazione, centinaia di iscritti alla FIAB, provenienti da diverse parti d’Italia, si ritroveranno per riscoprire in bicicletta il Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano, dopo diciotto anni dall’ultimo passaggio. In particolare, giovedì 17 giugno alle ore 15.30 è in programma la partenza del Gruppo percorso Facile “Da Paestum ad Agropoli: l'Oasi dunale e la Baia di Trentova” di 28 Km. Alle 19.30 dello stesso giorno nel porto turistico è previsto l'aperitivo di benvenuto. Il Castello di Agropoli, invece, la sera si sabato 19 giugno, ospiterà la Cena di gala alla quale prenderanno parte i protagonisti del cicloraduno.

IL CICLORADUNO
E' l’evento di maggior rilievo “sociale” fra le iniziative promosse dalla FIAB. Fra gli ospiti, anche gli aderenti agli altri gruppi riuniti nella European Cyclists’ Federation (ECF), e cicloambientalisti provenienti dagli Stati Uniti, dall’Australia e dalla Nuova Zelanda. Per l’occasione la FIAB ha stipulato una convenzione anche con l'associazione Cycle Tourist Club (CTC), la più importante organizzazione di ciclisti del Regno Unito, che prenderà parte con una propria delegazione al cicloraduno.

Lo scopo del cicloraduno è di promuovere l’uso della bicicletta come mezzo di trasporto ecologico e il cicloturismo come forma di “turismo verde”, non invasiva e rispettosa dell’ambiente, che può avere importanti ricadute economiche sui territori. La riuscita di questo evento può segnare per il Parco del Cilento e Vallo di Diano un significativo sviluppo per il cicloturismo, dando modo agli appassionati di lasciarsi guidare in modo alternativo e spensierato alla scoperta di questa terra impregnata di luce mediterranea, caratterizzata da angoli di pace e panorami mozzafiato.

Due sono le principali direttrici con cui il cicloraduno consentirà di esplorare il verde territorio cilentano: una privilegerà le zone interne, inerpicandosi tra paesini in un ambiente incontaminato, tra paesaggi con forte valore naturalistico; l’altra guiderà i ciclisti verso la fascia costiera, costeggiando un mare limpido e pulito. Tutti i percorsi previsti, quelli più leggeri come quelli un po’ più impegnativi, permetteranno di pedalare su strade morbide e poco frequentate, tra la calma e il silenzio della natura.

Nel 1997 il Comitato Consultivo sulle Riserve della Biosfera dell’UNESCO ha inserito, all’unanimità, il Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano nella prestigiosa rete delle aree riconosciute vitali dal Programma MAB – Man and Biosphere. E i tanti luoghi d’interesse presenti nel Cilento, i suoi splendidi siti archeologici, veri attrattori culturali di importanza nazionale ed internazionale, hanno fatto sì che l’UNESCO conferisse al Parco il prestigioso riconoscimento di Patrimonio Mondiale dell'Umanità.

I ciclisti avranno modo di conoscere i maestosi templi dorici (VI sec. a.C.) di Paestum, l’antica Poseidonia. Un palcoscenico naturale, dove mito e leggenda, storia ed archeologia, coesistono in un connubio inscindibile.

Pedalando verso sud sulla costa si toccherà Agropoli, il cui territorio ha visto la presenza dell'uomo sin dall’era neolitica. Non solo di luoghi e di personaggi storici importanti vive il Cilento: anche la natura, con le sue architetture, dà pregio a questo territorio. Le grotte di Castelcivita, particolarmente ricche di stalattiti e stalagmiti dalle mille forme, si estendono per svariati chilometri nel massiccio degli Alburni. Alle falde di queste montagne si susseguono paesini incastonati; Castelcivita sormontato dalla Torre Angioina, Sant’angelo a Fasanella con la splendida Grotta dell’Angelo, il Borgo di Roscigno Vecchia, abbandonato ai primi del novecento per eventi franosi, oggi splendida testimonianza di un antico abitato contadino pressoché inalterato.

Il 23° Cicloraduno nazionale del Cilento permetterà a tutti di fare un tuffo tra natura, miti e sapori, in un clima conviviale, ritrovando vecchi amici e conoscendone di nuovi. Parteciparvi sarà un’occasione per ammirare e conoscere il territorio nei suoi diversi aspetti: ottimi motivi per mettersi in sella ad una bicicletta, sicuri di “pedalare” sospinti da un’inconsueta leggerezza.

IL PROGRAMMA

GIOVEDÌ 17 GIUGNO

Ore 10 - 15 Accoglienza partecipanti in Paestum – Via Magna Grecia, area antistante i templi. Visita Museo ed Area Archeologica.

Ore 15.00 Saluto delle Autorità e apertura ufficiale del 23° Cicloraduno FIAB

Ore 15.30 Partenza Gruppo percorso Facile “Da Paestum ad Agropoli: l'Oasi dunale e la Baia di Trentova” - 28 Km

Partenza Gruppo percorso Impegnativo “Madonna del Granato e la Piana del Sele dall'alto” 50 Km.
Ore 19.30 Aperitivo di benvenuto nel porticciolo di Agropoli.

VENERDÌ 18 GIUGNO

Ore 8.00 Trasferimento in pullman Gruppi Medio e Impegnativo “Natura e tradizione tra la Valle del Calore e i Monti Alburni” Lunghezza percorsi rispettivamente 45 Km e 70 Km - Entrambi i gruppi pranzano a Roscigno.

Ore 8.30 Trasferimento in pullman Gruppo Facile – “Il mare e il mito del parco marino di Punta Licosa” - 10 km (tratto con sterrato facile) – Pranzo e bagno a S. Maria di Castellabate.

Ore 8.30 Partenza Gruppo MTB “Affacciati sul mare da Punta Tresino a Punta Licosa” 60 km - Pranzo e bagno a S. Maria di Castellabate.

SABATO 19 GIUGNO

Ore 8.00 Partenza Gruppi Impegnativo e MTB – “Cis Alentum alla scoperta del nucleo originario del Cilento” - Lunghezza percorsi rispettivamente 98 Km e 90 Km.

Ore 8.00 Partenza Gruppo Medio “ La costa cilentana e l'antica città greca di Elea” - 67 Km (rientro in pullman).

Ore 8.30 Trasferimento in pullman Gruppo Facile – “Il mare di Ascea e l'area archeologica di Elea-Velia” - 21 km.

Tutti i gruppi pranzano presso il Museo del Mare e della Dieta Mediterranea di Pioppi.

Serata Cena di gala presso il Castello di Agropoli

DOMENICA 20 GIUGNO

Ore 9.30 “Tutti insieme sulla via del Latte” – Percorso gastronomico tra alcune delle più importanti aziende/caseifici produttrici della famosa mozzarella pestana. Difficoltà facile/media max 35 km.

Ore 15.00 Chiusura 23° Cicloraduno FIAB.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©