Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

"Sono figure che hanno fatto la storia d'Italia"

Ancona: sindaco vuole vie per Craxi, Almirante e Tambroni


Ancona: sindaco vuole vie per Craxi, Almirante e Tambroni
26/07/2010, 15:07

OSTRA VETERE (ANCONA) - Il sindaco di Ostra Vetere, un comune in provincia di Ancona, ha deciso di "nobilitare" la toponomastica cittadina, con tre nomi che definire controversi è un eufemismo. Si tratta dell'ex leader dell'MSI Giorgo Almirante, dell'ex leader del PSI ed ex Presidente del Consiglio Bettino Craxi e dell'ex DC Ferdinando Tambroni, che andò alla guida di uno dei governi più brevi della storia italiana.
Secondo il sindaco Massimo Bello, del Pdl, si tratta di persone che "hanno dato il loro contributo ad una pagina della nostra storia". Certamente è vero, ma come?
Giorgio Almirante era un giornalista che scriveva nel 1938 sul giornale fascista Difesa della Razza. Fece parte del governo della Repubblica di Salò e poi, dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, fondo l'MSI. Grande oratore, è spesso stato coinvolto in episodi di scontri di piazza, come nell'ultima foto che lo ritrae, nel 1969, mentre dà le disposizioni ed incita all'attacco i missini contro un gruppo di studenti.
Bettino Craxi è stato a lungo segretario del PSI e Presidente del Consiglio dal 1984 al 1987. Il suo governo è stato caratterizzato dal boom del debito pubblico, aumentato del 30% rispetto al Pil in soli 4 anni. Inoltre sono note le tante tangenti che incassò, problema che si seppe quando esplose la cosiddetta Tangentopoli.
Ferdinando Tambroni divenne Presidente del Consiglio il 21 marzo del 1960, con un vantaggio di soli 3 voti. e fu l'unico governo della Prima Repubblica appoggiato dall'MSI. Il 30 giugno successivo a Genova ci fu un congresso dell'MSI, molto osteggiato, dato che era una provocazione farlo in una città medaglia d'oro per la Resistenza. Le proteste popolari furono fermate dall'intervento della celere che sparò sulla folla provocando 11 morti.
Insomma, tre persone che hanno segnato la storia italiana, ma non esattamente in senso positivo.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©