Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Maratona tra la spazzatura: affossata la cartolina di Napoli

Ancora 3.200 tonnellate di rifiuti in strada: città in ginocchio

Operatori turistici preoccupati per il calo di prenotazioni

.

Ancora 3.200 tonnellate di rifiuti in strada: città in ginocchio
18/04/2011, 15:04

NAPOLI - Per le strade di Napoli e provincia ancora 3.200 tonnellate di rifiuti . Il dato odierno è allarmante.
La situazione si aggrava giorno per giorno poiché è stata bloccata la seconda linea di termovalorizzazione di Acerra per operazioni di manutenzione straordinaria.
Una città che non è capace di uscire da un’emergenza con la quale convive ormai da troppo tempo. Una città sporcata dalla negligenza dell’amministrazione e che è costretta a mostrare un’immagine di sé danneggiata anche negli eventi in cui dovrebbero prevalere lo sport e i principi civici. È capitato anche con l’evento della mezza Maratona: l’immagine apparsa sui media nazionali degli atleti che corrono tra cumuli di rifiuti sparsi in strada ha ancora una volta affossato la cartolina di Partenope, relegandola all’immagine di una metropoli che fa ancora i conti con una crisi che dura da diciassette anni senza soluzione di discontinuità.
Un’emergenza che diventa pesante soprattutto in periodi come questi a ridosso della Pasqua, in cui i turisti affollano il capoluogo partenopeo. Gli operatori del settore accusano infatti una brusca frenata di prenotazioni nel periodo di Pasqua. Proprio in vista delle festività è stata messa a punto una nuova organizzazione degli sversamenti che dovrebbe ripulire le strade entro il fine settimana.

Commenta Stampa
di Carmen Cadalt
Riproduzione riservata ©