Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

ANCORA GOMORRA NEL CASERTANO: ZIO DI UN PENTITO UCCISO IN AREA SUPERPROTETTA


ANCORA GOMORRA NEL CASERTANO: ZIO DI UN PENTITO UCCISO IN AREA SUPERPROTETTA
06/10/2008, 09:10

Si fa sempre più accanito il braccio di ferro tra forze dell’ordine e criminalità nel Casertano: i Casalesi lanciano la sfida all’intensificarsi dei controlli attraverso i check point istituiti dai militari e tornano uccidere. E’ Stanislao Cantelli, 60 anni, zio del collaboratore di giustizia Luigi Diana, il nuovo bersaglio dei killer, freddato a Casal di Principe con 18 colpi di pistola. L’agguato è avvenuto in pieno giorno, in un circolo ricreativo, al cospetto di numerosi testimoni, all'interno di un'area superblindata.
 

Commenta Stampa
di Francesca Pellino
Riproduzione riservata ©