Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

I Savoia pretendono che la salma vada al Pantheon

Ancora polemiche per il rientro della salma di Vittorio Emanuele III in Italia


Ancora polemiche per il rientro della salma di Vittorio Emanuele III in Italia
18/12/2017, 09:01

CUNEO - Continuano le polemiche, dopo il ritorno - effettuato mantenendo il segreto fino a tumulazione avvenuta - in Italia della salma di Vittorio Emanuele III. L'ex sovrano era stato sepolto nella Cattedrale di Santa Caterina ad Alessandria d'Egitto. Da qui era stata portata al Cairo dove un aereo dell'Areonautica militare italiana l'ha portato fino all'aeroporto militare di Cuneo, da dove poi è stato trasferito al santuario di Vicoforte, dove due giorni prima era stata portata quella della regina Elena. 

La decisione ha sestato molte polemiche. innanzitutto dal punto di vista morale: molti non ritengono che fosse il caso di farlo rientrare in Italia, a causa dell'appoggio che la famiglia reale ha sempre dato al fascismo durante il Ventennio e a causa delle leggi razziali contro gli ebrei. Per questo hanno protestato tra gli altri Anpi e Comunità ebraica. Ma ci sono anche proteste per l'uso di un veicolo militare, quindi pagato dai cittadini italiani, per una faccenda che riguarda privatamente la famiglia Savoia. 

Dall'altra parte, i savoia sono decisamente incontentabili, dato che hanno chiesto - come azione dovuta, non si sa a che titolo - che le salme dei due ex reali siano tumulate al Pantheon. Pretesa che per il momento rimane non esaudita.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©